Vincenzo Nibali e il sogno di un ragazzino che ama la bicicletta: “sul sellino mi diverto ancora, e il 2018 sarà un anno … da classiche!”

LaPresse/EFE

Vincenzo Nibali si diverte ancora a gareggiare e il prossimo anno sarà un’annata per le grandi classiche sia italiane che straniere

LaPresse/EFE

Vincenzo Nibali si sta riposando dopo le fatiche della Vuelta di Spagna. Il capitano della Bahrain Merida ha chiuso al secondo posto in classifica generale dopo uno straordinario Chris Froome. In questa stagione lo Squalo ha raggiunto il terzo posto al Giro d’Italia e adesso vuole chiudere al meglio l’annata con la conquista di alcune classiche e soprattutto il Lombardia di inizio ottobre.

Vincenzo Nibali ha raccontato le sue emozioni provate durante la Vuelta di Spagna in un’intervista ad Alessandra De Stefano andata in onda ieri sera in conclusione della Domenica Sportiva: “non è tanto il gioco di far salire Emma sul podio. Decidere di salire solo io resta la foto di quel giorno, ma con lei regalo una possibilità di farle avere un ricordo con quella foto. Mentre ero li anche negli ultimi giorni nella mia testa pensavo: “Cavolo la mia prima Vuelta l’ho vinta 7 anni fa e sono ancora li a lottare per cercare di vincere e di portare a casa il risultato”. Quando prepari un appuntamento non è cercare di vincere quella gara e cercare di vincere quella gara ma cercare la sfida e di battere l’avversario più forte e cercare di dimostrare di essere il più forte e di essere competitivo. Poi il secondo e il terzo sono ottimi risultati però per me è l’obiettivo sfida”. 

Foto POOL (c)Tim De Waele / LaPresse

Il ciclista della Bahrain Merida ha analizzato al vittoria di Chris Froome alla Vuelta di Spagna:ho combattuto fino alla fine ma ho trovato un Froome in grandissima condizione dall’inizio fino alla fine – ha continuato -. Ho tentato di fare qualcosa di più, ma cercare di battere Froome era davvero difficile. Lui stava bene e aveva cinque compagni di squadra intorno: Nieve, Moscon, Poels e Puccio. Aveva una corazzata con se in grado di poterlo aiutare”. 

Infine Vincenzo Nibali ha svelato cosa vorrà fare il prossimo anno: “in testa ho il piacere di tornare alle classiche il prossimo anno – ha concluso –. C’è un mondiale che è una buona occasione quindi è un anno da classiche. Penso come una persona comune e quando sono stressato non voglio vedere nessuno e nemmeno la bici. Però mi diverto ancora!”

FotoGallery