US Open – Venus Williams fa il punto sul suo futuro: ”imparo dalle sconfitte! Ritiro? Ecco cosa farò”

LaPresse/Reuters

US Open, dopo il ko contro Stephens, Venus Williams fa il punto sul suo futuro e sulla questione ritiro che, a 37 anni, ritorna ricorrente ad ogni passo falso

Ennesima grande prova in uno Slam per Venus Williams che dopo i due ko in finale agli Australian Open e a Wimbledon, si ritrova sconfitta in semifinale nel derby statunitense contro Sloane Stephens. La più grande delle sorelle Williams ha giocato un primo set orribile, rifilando subito dopo un bagel all’avversaria. Decisivo il terzo set perso 5-7. Con l’ultimo Slam ormai alle spalle e la carta d’identità che segna 37 anni, la questione ‘ritiro’ ritorna puntuale dopo ogni sconfitta della ‘Venere’. Nella conferenza stampa post match, Venus ha commentato la sua prova. spiegando poi per l’ennesima volta, la sua posizione in merito all’addio al tennis.

Nel primo set ho giocato malissimo. Quelli sono i momenti in cui devi scavare dentro te stessa per trovare la palla e rimetterti a giocare bene. – ha raccontato Venus – Non posso andare per tentativi cercando di capire come fare a mettere la palla in campo. Ci ho provato molto ma lei si è difesa benissimo. Non la affrontavo da tanto tempo (2015, ndr) e non l’ho vista giocare spesso mentre lei deve aver visto me un sacco di volte. È importante giocare contro la tua avversaria per imparare a conoscerla meglio. Io non potevo fare nulla su quei colpi. Come ho già detto ho giocato con aggressività al meglio delle mie possibilità e lei è stata un po’ più brava di me. A volte gira dalla tua parte e a volte no. Futuro? Continuerò a giocare il tennis. Mi sembra semplice. La stagione è stata buona con molte più vittorie che sconfitte, tanti grandi match e molte cose che ho imparato da entrambe. Il mio obiettivo è quello di mettermi sempre nella condizione di poter vincere ed è esattamente ciò che ho fatto quest’anno”.

FotoGallery