Sconcerti distrugge Allegri: “una gara durata 12′. Ecco perché la sconfitta della Juventus è tutta colpa sua”

Allegri LaPresse/Reuters

Una sconfitta pesante, che rischia di lasciare il segno. Sconcerti non ha dubbi: “ecco perché la sconfitta della Juventus è colpa di Allegri”

Mario Sconcerti

Juventus, Allegri è il grande imputato  – Una sconfitta pesante, con la Juventus uscita con le ossa rotte dal Camp Nou. 3-0 da parte del Barcellona, un ko che rischia di lasciare il segno in casa bianconera. A gettare benzina sul fuoco sulla squadra allenata da Allegri è Mario Sconcerti, questi alcuni tratti dell’editoriale pubblicato sul Corriere della Sera che puntano il dito contro l’allenatore della Juventus: “c’è stata partita per 12 minuti, i primi, poi più niente. Sono errori che c’erano già stati, anche in altri campionati di Allegri. Ma il peggio della partita di Barcellona è che sono sembrati normali. La Juventus non era la finalista di Cardiff, poteva essere qualunque delle squadre che hanno iniziato stasera la strada della Champions. Per di più sgraziata da un dilettantismo improvviso, passaggi sbagliati, errori tecnici elementari”.

Allegri

LaPresse/Reuters

Juventus, Allegri è il grande imputato  –Allegri ha perso il suo modulo creativo senza avere nel frattempo trovato niente. Conosco la squadra, non la sto rinnegando. Migliorerà, ma adesso è sconnessa, senza personalità, senza riferimenti. Sembra che Bonucci andandosene l’ abbia lasciata davvero sola restando lui altrettanto isolato. Di sicuro nel mezzo è rimasta una squadra incerta in qualunque manovra comune. Troppo grosso l’ errore per essere colpa di una sera. C’ è qualcosa di profondo che va studiato. Lo sa bene anche Allegri, altrimenti non insisterebbe in continui esperimenti. Le novità sono audaci, quasi mai furbe. La Juve adesso ha soprattutto bisogno d’ intelligenza”, si legge nell’editoriale di Sconcerti sul Corriere della Sera.

FotoGallery