Osprey per il progetto ‘Clean the Alps’ con EOCA

Osprey Europe supporterà anche quest’anno le iniziative dell’ European Outdoor Conservation Association, di cui è membro attivo dal 2013

Osprey Europe è felice di annunciare il proseguimento della partnership con l’ European Outdoor Conservation Association (EOCA). Dal 2013, Osprey è uno dei membri principali di EOCA e ha supportato numerose campagne tra cui il progetto di successo per la protezione degli uccelli in Georgia; cercando di salvare dalla minaccia dei cacciatori oltre un milione di rapaci, che ogni stagione migrano sulle colline del Caucaso minore in Georgia.

Morgan Desort

Osprey ha donato 30.000€ al progetto Mountain Wilderness, che finanziano per intero questa eccitante ed importante avventura. Lo scopo di Mountain Wilderness (NGO) è di unire alpinisti e appassionati di montagna di tutto il mondo; proteggendo gli ambienti montani e le ultime aree selvagge.

Il progetto che sostiene Osprey “Pulizia delle Alpi”, ha lo scopo di rimuovere e smantellare le costruzioni obsolete nelle montagne francesi, come fili spinati, impianti sciistici abbandonati e cavi. Queste rimanenze sui territori sono una vera piaga ed un pericolo sulle montagne sia per chi la frequenta che per gli animali.

Catherine Savidge, direttore generale di EOCA afferma “siamo entusiasti quest’anno di poter sostenere così tanti progetti di conservazione. Tutti i progetti nei quali ci impegniamo, meritano e necessitano di finanziamenti, per questo è un piacere poter facilitare la realizzazione di questo progetto con il generoso aiuto di Osprey Europe.”

Dal 2002 Mountain Wilderness ha lavorato senza sosta con i suoi volontari per rimuovere materiali dannosi. Gli uccelli nell’area, tra cui avvoltoi barbuti, falchi pescatori, gufi, aquile, galli cedroni e pernici bianche, che sono particolarmente a rischio dei cavi, ma c’è anche un vero pericolo per gli abitanti del posto e chi spazia nell’ area. I 20 team leaders che porteranno avanti il progetto sul campo saranno equipaggiati con gli zaini Talon 44 e Tempest 40 per essere aiutati nelle loro attività quotidiane.

Come risultato di questo grande lavoro, Mountain Wilderness comunicherà il successo di questi progetti per sensibilizzare gli abitanti del posto, visitatori, ed anche politici e decision maker. La loro comunicazione ha recentemente contribuito alla sviluppo di “Mountain Law” in Francia (ottobre 2016) richiedendo agli operatori turistici di smantellare gli ski lift se non più in uso da almeno cinque anni.

Jonathan Petty, responsabile marketing di Osprey Europe dice “siamo felici di annunciare la nostra decisione di donare una cospicua cifra al progetto Mountain Wilderness, visto che in Osprey siamo sensibili al mondo dell’outdoor e un aspetto fondametale per la nostra strategia è la protezione e salvaguardia del nostro patrimonio naturale.”

Osprey Europe è impaziente di ricevere gli eccitanti risultati di questo progetto e supportare Mountain Wilderness in futuro.

FotoGallery