MotoGp – Valentino Rossi super ad Aragon, il Dottore però non si nasconde: ”ecco come sta la gamba! Sulla moto ho un piccolo problema…”

Valentino Rossi super nelle qualifiche di Aragon, il ‘Dottore’ partirà dalla 3ª posizione nonostante le sue precarie condizioni fisiche: nel post qualifiche Vale ha svelato alcuni particolari retroscena

Valentino Rossi ha ancora una volta stupito tutti. Ad una ventina di giorni dall’operazione, post infortunio a tibia e perone, è tornato in pista stringendo i denti e conquistando il 3° posto nelle qualifiche di Aragon. Una prova superba per Valentino, che hai microfoni di Sky Sport si è mostrato contento del risultato ottenuto, svelando di avere una gran voglia di correre. “Sinceramente non sapevo cosa aspettarmi. Però partire in prima fila è veramente… difficile già da ‘normale’! – ha dichiarato Valentino Rossi – Però siamo stati bravi, devo ringraziare il dottor Pascarella che ha fatto un un’operazione veramente eccellente, la gamba è subito migliorata e devo ringraziare anche tutti i miei uomini a casa, Lucio, mia mamma che mi ha fatto la doccia, tutti quelli che mi sono stati vicini, soprattutto Carlo con il quale ci siamo allenati fin dal giorno dopo e ho sempre cercato di far di tutto per ritornare in moto il prima possibile e soprattutto perchè star male e non riuscire a camminare è una gran rottura e io non ne avevo voglia“.

Successivamente Valentiro ha chiarito le sue condizioni fisiche, spiegando come il suo infortunio lo costringa ad approcciarsi alla moto in modo diverso. “Non sapevo cosa aspettarmi sull’asciutto perchè a Misano, sulla R1, sono riusciti a girare ma mi faceva abbastanza male, però sono fortunato perchè giorno dopo giorno la gamba migliora sempre. – ha spiegato Valentino Rossi – Anche questa mattina, dopo aver girato ieri, mi sono svegliato, la mattina di solito mi fa un po’ più male e riuscivo già ad appoggiare il piede abbastanza bene. Abbiamo fatto anche un buon lavoro nel box, siamo riusciti a migliorare e abbiamo fatto una buona strategia per la qualifica.  Sulla moto mi trovo bene. Quando ci sto sopra riesco a muovermi abbastanza veloce, ho un po’ di male però riesco a spingere sulla pedana, quindi non è male. Ho una posizione del piede un po’ innaturale, delle volte faccio un po’ di fatica a frenare però comunque riesco a sporgermi quindi è importante. Sarà importante scegliere la gomma dietro: una è un po’ troppo morbida, l’altra un po’ troppo dura, bisognerà vedere come evolve la pista e quanta temperatura ci sarà domani“.

FotoGallery