MotoGp – Rossi, Vinales e gli aiutini in casa Yamaha, Meregalli spiega: ”ecco cosa (forse) diremo a Vale”

LaPresse/EFE

Maio Meregalli e gli ordini di scuderia: il team manager Yamaha e un possibile aiuto di Valentino Rossi a Maverick Vinales

Una prestazione sorprendente quella di Valentino Rossi ad Aragon. Il campione di Tavullia è tornato a gareggiare solo 24 giorni dopo l’infortunio procuratosi durante un allenamento in enduro, fratturandosi tibia e perone. Il pesarese ha conquistato un ottimo quinto posto, dopo una qualifica da urlo che gli ha permesso di partire dalla prima fila, disputando una gara sempre al massimo, tra i migliori, cedendo solo sul finale.

LaPresse/EFE

Adesso però occhi puntati al futuro e ad un recupero completo per la gara di Motegi: “non so che percentuale dare, possiamo ipotizzare che fosse al 70%? Di sicuro, dopo quanto fatto vedere nel fine settimana, ora il recupero andrà a manetta e anche se non al 100%, sarà lì vicino. Già a livello di resistenza Vale mi ha stupito, sinceramente non mi immaginavo che potesse tenere così fino alla fine. A questo punto in ottica Giappone ho meno dubbi su Vale che non sulla Yamaha“, ha dichiarato Maio Meregalli, come riportato da La Gazzetta dello Sport.

LaPresse/EFE

In inverno Maverick è andato fortissimo nei test in Australia e Malesia, recuperare su Marquez non è facile, ma faremo di tutto per provarci. Se a Motegi l’aderenza dell’asfalto sarà come sempre in passato, saremo competitivi fino alla fine. Spero che tutti i km dei nostri collaudatori lì paghino. Anche per quello non avevamo designato Nakasuga come sostituto di Valentino ad Aragon, in questi giorni era a Motegi“, ha aggiunto il team manager Yamaha.

LaPresse/EFE

Dopo l’infortunio del Dottore e quindi dopo la vanificazione di ogni speranza di lotta per il titolo, in tantissimi hanno iniziato a pensare che adesso il pesarese potrà aiutare il suo compagno di squadra, Maverick Vinales, ancora in lotta: “non lo abbiamo mai fatto in passato e non lo abbiamo preso in considerazione ora. Al massimo diremo a Valentino di non ostacolare troppo Maverick se servisse“, ha concluso Meregalli.

FotoGallery