MotoGp, Petrucci torna sul duello con Marquez: “l’ho rivisto seduto sul divano, ma…”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Danilo Petrucci è tornato sul duello con Marquez andato in scena a Misano, sottolineando come il suo punto di vista non sia cambiato

Un secondo posto che non riesce ad archiviare, un rammarico ancora palpabile che Danilo Petrucci sente ancora vivo su di sè. Il duello con Marc Marquez di Misano è ancora nella mente del pilota ternano, il quale però non ha cambiato idea su quanto accaduto due settimane fa: “è stata un bel gusto riguardarla a casa sul divano. Qualcosa di diverso? Ho pensato di lasciarlo andare avanti, ma se poi fosse scappato sarebbe stata una pugnalata per me e sarebbe stato un rimorso per tutta la vita. Ho provato a dare il massimo fino alla fine ma lui è stato più bravo” le parole di Petrucci ai microfoni di Sky Sport MotoGp.

Tornando ad Aragon, Petrucci sottolinea: “avevamo in mente di portare avanti il lavoro con un set-up simile a Misano, con l’acqua abbiamo provato ad uscire subito però non ce l’abbiamo fatta. Il programma è semplice, abbiamo due moto uguali di cui una con un piccolo particolare per ammorbidire l’erogazione, non sappiamo però se questo componente ci fa andare più forte alla fine del rettilineo. Le alette? No, ho deciso di non usarle mentre le useremo a Motegi. Qui non sembra che ci siano problemi di impennamento, c’è un lungo rettilineo che possiamo sfruttare per i sorpassi, poi può essere che durante il week-end le cose cambino. Lorenzo le userà, il e il Dovi non credo”.

FotoGallery