MotoGp – Dalla beffa del Q2 al 2° posto nelle qualifiche di Aragon, la piccola rivincita di Jorge Lorenzo: ”vi svelo cos’è cambiato rispetto a questa mattina”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Jorge Lorenzo, nonostante abbia dovuto prendere parte al Q2 questa mattina, ha concluso le qualifiche in seconda posizione: lo spagnolo ha spiegato cos’è cambiato rispetto alla brutta prova in Q1

Il ‘miracolo sportivo’ di Valentino Rossi, capace di cocludere le qualifiche per il Gp di Aragon in 3ª posizione con una gamba malconcia, ha quasi fatto passare un’altra grande prestazione in secondo piano: proprio davanti al ‘Dottore’ si è piazzato Jorge Lorenzo. Una sorta di piccola rivincita per lo spagnolo che questa mattina non è riuscito a qualificarsi nel Q1 insieme agli altri big. “Penso che questa volta sia stato positivo andare in Q2 perchè abbiamo avuto talemente poco tempo per provare sull’asciutto che fare 20 minuti in più è stato positivo. – ha chiartio Jorge Lorenzo ai microfoni di Sky Sport – In più avevamo ancora molti pneumatici. Ho sofferto tanto questa mattina perchè mi mancavano tanti km in asciutto perchè ieri abbiamo fatto la pratica sul bagnato. Però piano piano, girando con la moto sono andato sempre più veloce e prendendo ritmo. Nelle FP4 ho avuto un grande ritmo e nel Q2 ho potuto spingere di più che nel Q1 e migliorare questo mezzo secondo che mi ha permesso di stare in prima fila.

Lorenzo ha poi spiegato quali cambiamenti siano stati fatti, o meglio cosa sia cambiato, rispetto alla brutta prova di questa mattina. “Cos’è cambiato rispetto a questa mattina? Abbiamo cambiato la moto, ma poi siamo tornati ad utilizzare quasi la stessa moto di questa mattina. – ha dichiarato Jorge Lorenzo – Sinceramente è stata una questione di feeling, di prendere confidenza con la moto e i pneumatici, alla fine la moto è stata praticamente uguale a quella del primo giro di questa mattina“.

Infine un pensiero alla gara, alla quale guardare con ottimismo. “Domani sarà molto importante il pneumatico di dietro: con la morbida sarà difficile, ma penso che fra la media e la dura si può fare la gara. – ha spiegato Jorge Lorenzo – Sarà importante non solo la scelta del pneumatico ma anche la partenza. Abbiamo mantenuto un grande passo nelle FP4 e abbiamo il passo più competitivo di tutta la stagione. Proviamo a fare una buona partenza e in base al feeling vediamo la migliore strategia da adottare. Sono contento, la squadra è contenta, si vedono i progessi e ogni volta siamo nelle migliori condizioni“.

FotoGallery