Montella, l’analisi è peggio del ‘delitto’: l’ammissione incredibile dell’allenatore del Milan

Montella LaPresse/Spada

Le ammissioni di Vincenzo Montella mettono paura ai tifosi del Milan: ecco le incredibili dichiarazioni dell’allenatore del Milan

Montella

LaPresse/Spada

Milan, Montella stupisce tutti –Quando si perde mi piace analizzarmi e capire dove posso aver sbagliato o dove avrei potuto fare di più e ieri ci sono stati tanti elementi dove avrei potuto fare di più. Sicuramente l’ultimo segmento è quello tattico, perchè non credo molto nel modulo. Nell’atteggiamento potevo riuscire a farmi intendere un po’ di più”, affermazioni – quelle rilasciate da Vincenzo Montella ai microfoni di Milan TV – che mettono ‘paura’ ai tifosi rossoneri forse ancora di più rispetto alla sconfita con la Lazio. Possiamo che un allenatore “non creda nel modulo”? Un’analisi davvero incredibile, che preoccupa e non poco in chiave futura.

LaPresse/Spada

Milan, Montella stupisce tutti – Montella, però, poi ammette un cambiamento tattico, la difesa a tre e il conseguente cambio di modulo: “noi dovremmo imparare ad essere polivalenti e a imparare a cambiare anche in corsa. Non lo ricordano tutti, forse, ma noi abbiamo già giocato a tre dietro con altri interpreti in Europa League. Romagnoli c’era, che è l’unico centrale difensivo mancino dei 6 che abbiamo in rosa e sicuramente era già era programmata la possibilità di riproporre la difesa a tre qualora ci fosse stata la possibilità di provarla in allenamento”, ha concluso l’allenatore del Milan.

FotoGallery