F1, Villeneuve non le manda a dire a Vettel: “è tutta colpa sua, è inutile che…”

LaPresse/Photo4

Jacques Villeneuve non le manda a dire a Sebastian Vettel, attribuendogli tutta la colpa dell’incidente avvenuto a Singapore

Nulla è perduto, almeno fino all’ultima curva del Gp di Abu Dhabi. E’ questo il mantra di Vettel e della Ferrari, per nulla abbattuta dopo la disfatta di Singapore che avrebbe potuto stendere un toro. Seb e Arrivabene, invece, hanno già voglia di tornare in pista in Malesia per dimostrare come il Cavallino non è per nulla tramortito.

LaPresse/Photo4

Certo, adesso il destino del titolo mondiale dipende solo da Hamilton, ma il driver tedesco sa come si compiono certe rimonte. Se la Ferrari prova a dimenticare il crash di domenica, Jacques Villeneuve torna ad analizzarlo, attribuendo le colpe a Vettel: “Seb può solo darsi la colpa – le parole del canadese a Motorsport.comse alla partenza ti muovi cambiando linea, ci sono buone probabilità che succeda qualcosa di negativo perché non sai cosa accade alle tue spalle. Tutti lo fanno, anche in Formula 3 ed in Formula 4, ma se lo fai a volte ne paghi il prezzo. Quando sei in lotta per il campionato, non puoi prenderti dei rischi come quello. Non devi cambiare linea così, non importa se potesse vedere Kimi o no, perché lui non poteva sapere se ci fossero due o addirittura tre macchina.

Sapeva di non aver fatto una buona partenza e che probabilmente qualcuno era scattato meglio di lui. Ecco perché ha tagliato in quel modo. Pensare che loro avrebbero rallentato ha portato ad un incidente. E non può puntare il dito contro Max, perché lui era solo lì. Questa è una pista su cui la Ferrari avrebbe dovuto fare tanti punti, quindi è un ko molto pesante, ma ci sono ancora sei gare e tutto può succedere. Anche a Lewis potrebbe capitare. Le cose vanno così“.

 

FotoGallery