F1, Sainz non si sbottona: “sono a Singapore come pilota Toro Rosso, non commento il mio futuro”

LaPresse/Reuters

Interrogato sul suo futuro, Carlos Sainz non si è sbilanciato sottolineando come voglia concentrarsi solo sul Gp di Singapore

In principio ci furono i rinnovi di contratto dei big, adesso c’è spazio per le scuderie di medio-bassa classifica. Il mercato è bello perchè vario, infatti dopo le manovre di assestamento di Ferrari e Red Bull, in attesa di quelle della Mercedes, tocca adesso a Renault e compagnia gettare le basi per il futuro.

LaPresse/Photo4

Manca solo l’ufficialità per sancire il passaggio di Carlos Sainz Jr. al team francese, che ha incassato proprio in questi giorni la firma dello spagnolo su un contratto biennale con opzione per il terzo. Manca ancora l’ufficialità, ma dal box della Toro Rosso le bocche rimangono cucite, a partire dal diretto interessato: “ovviamente si è parlato tanto sui media e tutto il resto” ha detto Sainz a Motorsport.com. “Da parte mia, sono arrivato qui come pilota Toro Rosso e sono motivato a cercare di fare più punti possibile, anche perché questo è un gran premio che amo molto, quindi avrò il sorriso sul volto per tutto il fine settimana. So che ci sono molte voci in giro e che sono state dette molte cose, ma da parte mia preferisco pensare al weekend. Voglio concentrarmi sul mio fine settimana e non commentare troppo sul futuro: prima di tutto perché non mi è consentito e in secondo luogo perché penso che sia il modo migliore per avvicinarsi al fine settimana“.

FotoGallery