F1, Arrivabene con il cavallino cucito sul cuore: “ecco cosa mi è sembrato singolare, a Vettel…”

LaPresse/Photo4

Hamilton davanti a tutti dopo una gara catastrofica delle Ferrari, ecco il commento di Maurizio Arrivabene a Singapore

Arrivabene con il cavallino cucito sul cuore – Una gara che dà più di quello che la Mercedes poteva immaginarsi quella sul circuito di Marina Bay a Singapore. Lewis Hamilton si è piazzato infatti davanti a tutti dopo una qualifica deludente, dietro di lui prima Daniel Ricciardo e poi il compagno Valtteri Bottas.  Al contrario la gara della Ferrari sul circuito di Singapore peggio non poteva andare. La partenza in pole position di Sebastian Vettel infatti ha portato davvero male al tedesco che dopo pochi secondi dallo spegnimento dei semafori si è visto coinvolto in un incidente con il compagno di squadra Kimi Raikkonen ed il pilota della Red Bull Max Verstappen. I tre sono stati quindi esclusi al primo giro.

Arrivabene con il cavallino cucito sul cuore – A parlare dell’incidente che ha coinvolto entrambe le sue monoposto, è stato il team principal Maurizio Arrivabene che ai microfoni di Sky F1 ha ammesso: “siamo molto dispiaciuti per i nostri tifosi non è il risultato che ci aspettavamo, ma promettiamo che non è finita, è più difficile ma non è finita. Tutti noi che siamo qua a Singapore, ma anche i ragazzi a Maranello abbiamo il cavallino cucito sul cuore e promettiamo di lottare fino all’ultima gara, fino all’ultima curva del campionato. Come dicevo è difficile ma non è impossibile, non è finita è solo più difficile”. 

Arrivabene con il cavallino cucito sul cuore – Adesso siamo sotto investigazione – ha proseguito Arrivabenenon mi sento di far nessuna dichiarazione mi sembra solo molto singolare che hanno chiamato prima i nostri due piloti e poi in ritardo il pilota della Red Bull, ma vediamo che decideranno. Mi dispiace molto molto molto per i tifosi ma ci rifaremo. La macchina abbiamo dimostrato che è un’ottima macchina, due ottimi piloti. Da parte nostra c’è tutta l’intenzione di lottare  fino alla fine”. “Non mi metto di parlare o di fare discussioni da cortile  – ha concluso Maurizio non commentando le dichiarazioni polemiche di Verstappenvediamo cosa dicono gli steward e poi vediamo. Vettel la pensa come noi, lui sa che la macchina è buona da parte nostra, ma anche da parte della Gran Turismo c’è l’intenzione di lottare insieme fino alla fine”. 

FotoGallery