Diritti TV Serie A, 95 (tristi) offerte: così all’estero snobbano l’Italia. Il paragone è imbarazzante

Studi Mediaset

95 ‘povere’ offerte arrivate per i diritti tv della Serie A all’estero: il confronto con le altre realtà europee è davvero imbarazzante

LaPresse/Massimo Paolone

Serie A, diritti tv all’estero – 95 offerte arrivate da 30 operatori diversi da tutto il mondo: è questo il bilancio per le licenze relative ai diritti audiovisivi internazionali della Serie A, della Coppa Italia e della Supercoppa Italiana per i triennio 2018/2021. La Serie A all’estero piace? A vedere il numero delle offerte arrivate si direbbe di sì, ma nella ‘sostanza’ invece sembrerebbe molto meno. L’obiettivo di Infront è quello di vendere il pacchetto a circa 300 milioni di euro all’anno, rispetto ai 186 milioni dell’ultimo triennio, ma facendo il confronto con il altri campionato europei il paragone è davvero impietoso: dalla vendita dei diritti audiovisivi all’estero la Premier League incassa 1573 milioni annui, la Liga spagnola 636, più ‘abbordabile’ la Bundesliga con 240 milioni

FotoGallery