Bogdanovic e Marjanovic implacabili, Belinelli in giornata no: Serbia in semifinale, l’Italia saluta EuroBasket 2017 a testa alta!

LaPresse/EFE

L’Italia esce a testa alta da EuroBasket 2017 contro una Serbia obiettivamente superiore e incredibilmente talentuosa: gli azzurri ko ai quarti con il punteggio di 67-83

LaPresse/Reuters

EuroBasket 2017: Serbia batte Italia 67-83 – Si conclude ai quarti di finale il cammino degli azzurri ad EuroBasket 2017. La Serbia, vicecampione olimpico e mondiale (dietro gli USA!), sarebbe dovuta essere il primo grande ostacolo da superare, probabilmente l’ultimo, e così è stato. Troppa la differenza di talento fra le due Nazionali, con l’Italia che quest’oggi non può nemmeno affidarsi alle mani di Belinelli, marcato stretto in fase offensiva e costretto a tiri complicati dalla linea dei tre punti. La difesa fa il possibile dietro, ma Marjanovic monopolizza qualsiasi cosa e chiunque gli graviti intorno e Bogdanovic colpisce ogni qualvolta ne ha la possibilità, sbagliando tanto da 3, dato negativo ma che fa capire quanto divario ci sia stato in campo nonostante gli errori.

LaPresse/EFE

EuroBasket 2017: Serbia batte Italia 67-83 – Primo tempo che inizia a ritmi bassi, tanti errori e squadre un po’ distratte in fase realizzativa. L’Italia mette i primi punti ma fallisce l’allungo e la Serbia, piano piano, mette i punti necessari a ristabilire la parità. Djordjevic si gioca la carta Marjanovic e i 223 cm del gigante dei Detroit Pistons spaccano in due la partita. Il centro dei serbi non conosce ostacoli: le sue lunghe leve arrivano su tutti i palloni che siano essi rimbalzi o palloni sporchi, i suoi blocchi aprono praterie per le penetrazioni, sotto canestro fa la voce grossa contro tutti gli azzurri (anche raddoppiato) e nel peggiore dei casi va in lunetta con il 100% delle realizzazioni (16/16 di squadra). La Serbia prende il largo, il talento di Bogdanovic (6 punti 3 assist e 3 rimbalzi nel 1° tempo) fa girare una squadra all’apparenza senza punti deboli e che difende in maniera rognosa, l’Italia risente dei soli 6 punti di Belinelli e si aggrappa ai 9 punti di Datome, i 7 di Melli e soprattutto all’esplosività di Burns che nel secondo quarto rende il passivo finale di -11 (33-44) meno amaro.

LaPresse/REUTERS

EuroBasket 2017: Serbia batte Italia 67-83 – Nel terzo quarto l’Italia continua la sua pessima serata da 3 punti (0/8 nel quarto) ma riesce a chiudere un tesissimo 3° quarto sul 15-15: MacVan è una spina nel fianco ma Bogdanovic è impreciso da 3 e gli azzurri si affidano alla verve di Aradori e Paul Biligha dalla panchina per mantenere il -11 di svantaggio. Nel 4° quarto l’Italia è a corto di energie e la Serbia detta i ritmi: Bogdanovic e compagni allungano e l’Italia prova a reagire qualche attacco sporadico a testa bassa, senza grande convizione. Finisce 67-83, l’Italia saluta EuroBasket 2017 ai quarti di finale, Serbia meritatamente in semifinale.

LaPresse/Reuters

EuroBasket 2017: Serbia batte Italia 67-83 – Pessima serata da 3 punti per gli azzurri che chiudono con un misero 28% (8/29) da 3 punti, anche se a ben guardare i serbi fanno peggio con il 18% (3/17). La differenza sta nel gioco. La Serbia ha difeso perfettamente su Belinelli, forzandolo spesso a prendere tiri ad alto coefficente di difficoltà. Nonostante tutto Belinelli ha chiuso con 18 punti, ma nelle fasi cruciali della partita, quando l’Italia in altri match si è aggrappatata al suo talento, le sue triple sono andate a schiantarsi sempre contro il ferro. Bogdanovic invece, nonostante una serata disastrosa da dietro l’arco, ha colpito spesso in penetrazione, aiutando i suoi anche in fase di playmaking. L’Italia ha poi pagato in maniera esagerata il lavoro a rimbalzo: 19-44 per la Serbia che guidata da Marjanovic sotto canestro ha fatto la voce grossa anche per quanto riguarda i punti nel pitturato, vera e propria kriptonyte per la difesa tricolore.

FotoGallery