Vuelta di Spagna, tutta la rabbia di Pozzovivo: “un corridore della Manzana mi ha tirato giù a 60 all’ora”

Domenico Pozzovivo, corridore dell’Ag2R La Mondiale, è caduto a causa di un contatto con un corridore della Manzana a pochi chilometri dal traguardo della quarta tappa della Vuelta di Spagna

LaPresse/ Fabio Ferrari

Domenico Pozzovivo ieri durante la quarta tappa della Vuelta di Spagna è caduto a pochi chilometri dal traguardo di Tarragona. Il ciclista dell’Ag2R La Mondiale a causa di un corridore della Manzana Postobon è scivolato ed è giunto al traguardo a 3’25” da Matteo Trentin, vincitore della frazione. Questa caduta non ci voleva per Domenico Pozzovivo: il passista è alla Vuelta di Spagna per aiutare Romain Bardet per vincere la maglia rossa. Nessuna ambizione di classifica per il lucano, ma sicuramente punterà a vincere la classifica scalatori.

Domenico Pozzovivo ha svelato cosa è successo negli ultimi chilometri della quarta tappa della Vuelta di Spagna: “sono abbastanza ammaccato, mi preoccupa la mano sinistra – ha dichiarato il ciclista dell’Ag2R La Mondiale come riportato da La Gazzetta dello Sport -. Non so cos’ha fatto uno della Manzana, di colpo s’è buttato a sinistra e mi ha tirato giù a 60 all’ora. Una manovra senza motivo”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery