Vuelta di Spagna, sull’Ermita Santa Lucía è orgoglio Pistolero: Contador c’è ancora

Kåre Dehlie Thorstad

Alexey Lutsenko vince la quinta tappa della Vuelta di Spagna, ma lo spettacolo lo ha dato Contador sull’ultima salita

La quinta tappa della Vuelta di Spagna è stata davvero dura. La carovana in rosso è partita da Benicàssim–Alcossebre e l’Ermita Santa Lucía, l’ultima salita della frazione odierna, ha decretato Alexey Lutsenko come vincitore. Un bel trionfo per il kazako dell’Astana che ha dimostrato di essere un grande passista. Nulla da fare per Kudus che provato in tutte le maniere a restare in scia del passista ma purtroppo per lui il kazako è stato perfetto.

In terza posizione è giunto Soler della Movistar, ma lo spettacolo lo ha dato Gianni Moscon. Il ciclista del team Sky ha disputato una perfetta salita facendo selezione nel gruppo maglia rossa. Ottimo attacco di Alberto Contador sull’ultimo tratto al 20%: il Pistolero c’è ancora e potrà dire la propria in questa Vuelta di addio, pur rimanendo lontano in classifica generale. Ma il campione spagnolo ha dimostrato di essersi ripreso dopo la crisi di Andorra.

FotoGallery