Vuelta di Spagna, clamoroso a due giorni dal via: positivo un ciclista della BMC

LaPresse/Reuters

A due giorni dal via della Vuelta di Spagna, un ciclista della BMC è risultato positivo ad un controllo antidoping effettuato lo scorso nove agosto

Non è nemmeno cominciata la 72ª edizione della Vuelta di Spagna che già arrivano le prime notizie negative. A sconvolgere la competizione spagnola a due giorni dall’inizio ci ha pensato Samuel Sanchez, corridore della BMC risultato positivo ad un controllo antidoping dello scorso nove agosto.

La Presse

Secondo i risultati del test, sarebbero state trovate nell’organismo dell’asturiano tracce di GHRP-2, un ormone della crescita. Per questo motivo, Sanchez è stato immediatamente sospeso dall’UCI e dalla squadra in attesa delle controanalisi, il suo posto alla Vuelta verrà preso dal belga Loïc Vliegen. “Gli avvocati mi hanno detto di non fare dichiarazioni perché bisogna aspettare il risultato delle controanalisi” commenta all’agenzia EFE Sanchez. “Si tratta di un risultato anomalo, non di una positività ma comunque è stata una sorpresa per me. Non ci posso credere. Ho 39 anni, 19 dei quali fra i professionisti e sono vicino al ritiro, perché dovrei doparmi? Sto molto male, veramente sorpreso. Ho saputo la notizia a Nimes e ora sto andando a casa per aspettare i prossimi avvenimenti. Ho scoperto la notizia questa mattina e quando me l’hanno detto non ci potevo credere. Ho comunque la coscienza pulita e spero che tutto finisca solo con un grosso spavento.

FotoGallery