Var e Serie A, ecco come cambia il calcio in Italia. Rizzoli: “tutto sulla rivoluzione in arrivo”

Var LaPresse/Luciano Rossi AS Roma

Il nuovo designatore degli arbitri di Serie A Rizzoli spiega il funzionamento della Var e punta l’attenzione su un aspetto davvero importante

Var

LaPresse/Luciano Rossi AS Roma

Var, ecco come cambia il calcio in Serie A – “Sicuramente è  stata e continua a essere un’estate molto particolare per me. Un cambiamento importante, fatto con grande entusiasmo, con una novità molto importante, ovvero il Var. Questa estate Rocchi ha diretto la Supercoppa europea; mentre Orsato è  stato video assistant referee numero uno nella finale in Corea. Questi sono buoni presupposti per la partenza“. Cosi’, ai microfoni di Sky Sport 24, Nicola Rizzoli, nuovo designatore degli arbitri della serie A.

Var, ecco come cambia il calcio in Serie A – La prima cosa da chiarire è che è sempre l’arbitro centrale a prendere le decisioni; il Var manda solo suggerimenti. Questa cosa è a garanzia del calcio: c’è sempre una sola persona, ovvero l’arbitro, che prende le decisioni e che interpreta i vari casi. Gli verra’ suggerito, ove necessario, di andare a vedere le immagini, e lo stesso arbitro in campo prenderà tutte le decisioni“, ha aggiunto Rizzoli. “Uno degli obiettivi principali, oltre alla accuratezza della decisione, è rendere gli interventi del Var il più rapidi possibili. Chiedo un po’ di pazienza in merito al timing. Stiamo lavorando per non rovinare mai la fluidità del gioco”, ha concluso il nuovo designatore della serie A. (ITALPRESS).

FotoGallery