Accadde oggi – 2 Agosto 1998, Marco Pantani diventa eroe nazionale ed entra nella storia del ciclismo: il Pirata realizza la doppietta Giro-Tour [FOTO]

  • LaPresse

    LaPresse

/

Per tutti gli appassionati di ciclismo il 1998 è l’anno della nascita della leggenda di Marco Pantani. Il ciclista della Mercatone Uno ha vinto sia il Giro d’Italia che il Tour de France

Il 2 agosto 1998 Marco Pantani dominava il Tour de France. Per il Pirata il 1998 è stato l’anno perfetto grazie alla vittoria della famigerata doppietta (Giro-Tour). Le abilità di Marco Pantani erano conosciute al Giro d’Italia, ma i francesi non erano abituati a vedere un ciclista perfetto sulle salite. In quell’anno sia Jan Ullrich che Bobby Julich hanno cercato in tutte le maniere di ostacolare la vittoria del corridore della Mercatone Uno senza riuscirci. Ancora oggi le gesta del Pirata vengono osannate lungo le strade di qualunque competizione.

Marco Pantani, nel 1998, ha regalato emozioni pazzesche a tutti gli amanti del ciclismo. Infatti il Pirata è stato l’ultimo corridore a vincere la doppietta Giro-Tour. Nella stagione attualmente in corso a provarci è stato Nairo Quintana della Movistar senza però riuscire nell’impresa.

Sugli Champs-Élysees dell’edizione del 1998 del Tour de France, Felice Gimondi ha commentato così la vittoria di Marco Pantani: “mi sono commosso. È un grande giorno per il ciclismo. Mi sono commosso perché ho ripensato a tutta la sfortuna di questo ragazzo che potrebbe essere mio figlio – aveva dichiarato l’ex ciclista degli anni 60-70 come riportato da TuttoSport -. Quando me lo sono trovato davanti, sul palco, ho saputo dirgli soltanto “bravo”, non avevo più parole”.

Marco Pantani ha vinto il Tour de France 1998 a Les Deux Alpes quando ha staccato Jan Ullrich, leader di classifica, di 9 minuti. Un’impresa che ancora oggi nessuno è riuscito a fare. È una giornata super. Pensi a come potrebbe essere, cerchi di restare freddo, ma alla fine ti commuovi lo stesso – aveva dichiarato Marco Pantani – Vorrei dire grazie a tutta la gente che è venuta qui. Ho visto amici, bandiere italiane. Tanta emozione”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery