Tennis – Kyrgios torna a vincere e difende Tomic: “noi bad boys? No, la verità è un’altra!”

LaPresse/PA

Dopo la vittoria su Troicki, la prima dopo il Roland Garros, Kyrgios è tornato a parlare della sua strana relazione con il tennis, per poi spezzare una lancia a favore del collega Tomic

6-1 / 6-2, Troicki sconfitto senza patemi e un ritorno alla vittoria che interrompe un digiuno che durava dal Roland Garros: anche se ancora acciaccato, Nick Kyrgios è tornato. “Ho ancora un po’ di dolore all’anca e alla spalla – ha spiegato Kyrgios, prima di parlare del suo rapporto di amore/odio col tennis – So che posso vincere partite pur non essendo al 100%. Devo soltanto continuare a fare le cose giuste. Sto facendo tanti trattamenti e molta riabilitazione ogni giorno. Nell’ultimo paio di mesi ho fatto fatica in diversi aspetti. Ma davvero non lo so. Alcuni giorni mi sveglio e voglio giocare, altri no“.

Il tennista australiano ha successivamente spezzato una lancia a favore del connazionale Bernard Tomic, sempre al centro di continue polemiche a causa della sua disaffezione verso il tennis. Sentimento comune anche a Kyrgios che ha spiegato: “facciamo tutti errori. Bernard sta facendo fatica al momento. Non sa cosa vuole realmente. Lo rispetto. Merita di sentirsi contento e di trovare il modo per esserlo. Se il tennis non lo rende felice, non ci si può far niente. Non siamo cattive persone che assumono droghe. Non facciamo niente. A volte in campo dobbiamo fronteggiare problemi quando giochiamo. I media possono scrivere ciò che vogliono, la realtà è che io e lui siamo stati i migliori giocatori australiani negli ultimi cinque anni“.

FotoGallery