MotoGp, Viñales bacchetta la Yamaha dopo il Gp d’Austria: “so cosa non dobbiamo continuare a fare”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Maverick Viñales ha parlato del suo Gp d’Austria, commentando con molta delusione il sesto posto ottenuto al traguardo

Non sarà proprio un Gp da ricordare quello per Maverick Viñales quello andato in scena oggi in Austria. Il pilota spagnolo non è riuscito ad andare oltre il sesto posto, battuto anche dalla Yamaha Tech 3, team satellite della Casa giapponese.

LaPresse/EXPA

Le Ducati e le Honda sono sembrate oggi imprendibili e, lo stesso Viñales, lo sottolinea durante le interviste post gara: “quasi dall’inizio non ho avuto molto grip al posteriore, ma non so se sarebbe stato migliore con delle altre gomme. Credo che sia un problema di sintonia, siamo noi che non siamo in grado di far lavorare le gomme. Non avevo mai visto la moto pattinare tanto come in questa gara” le parole di Viñales riportate da Motorsport.com. “E’ strano, perché Zarco era competitivo e noi noi. Accelerava meglio e non credo che il nostro sia un problema di gomme, quanto di messa a punto. Chiaramente facciamo qualcosa di sbagliato. Mi domando: ‘perché ci batte la Tech 3?’.

LaPresse/EXPA

In ogni caso ha chiuso a 7″ dal vincitore, quindi non è il nostro riferimento. Ma così non possiamo per il Mondiale, facendo sesto. Forse non dovremmo continuare a cambiare il telaio, dovremmo concentrarci su uno e migliorare la moto. Dietro a Pedrosa mi sono reso conto che la Honda ci stacca molto in accelerazione. Mi sento in forma a livello di testa e di guida, ma c’è qualcosa sulla moto che non sta andando. Fino a quando non troveremo il motivo, sarà difficile migliorare la nostra posizione. Dobbiamo rimanere motivati ed uscire da questo momento difficile. La squadra sa meglio di me che ho cambiato molto il mio stile di guida e che ora non posso essere aggressivo. Ho sempre frenato molto forte, ma ora devo adattarmi alla moto. La prossima gara è a Silverstone e spero di poter fare la mia parte“.

FotoGallery