Moratti ricorda Guido Rossi: “era un visionario e un grande amico. Vi dico una cosa su Calciopoli…”

Jonathan Moscrop

L’ex presidente dell’Inter ricorda Guido Rossi: “era un visionario e un grande amico dalla grande onestà intellettuale. Durante Calciopoli…”

LaPresse/Spada

Moratti ricorda Guido Rossi –Aveva un’intelligenza creativa, era capace di essere concreto e visionario. Sapeva risolvere i problemi e dire sempre cose intelligenti”, il ricordo di Guido Rossi – ex commissario straordinario della FIGC ai tempi di Calciopoli ed ex membro del CdA dell’Inter scomparso nella giornata di ieri – da parte di Massimo Moratti è davvero toccante. Nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, l’ex presidente nerazzurro ricorda così Rossi: “Guido aveva una grande onestà intellettuale. Durante il periodo di Calciopoli non ci siamo mai sentiti, il nostro rapporto di amicizia era fatto anche di rispetto. Attorno a lui c’erano persone di legge, in Federazione aveva chiamato Ruperto e Borrelli… Quando lasciò la presidenza mi disse: ‘Lo sai che sei stato l’unico presidente che non mi ha mai chiamato?‘, ha concluso Moratti.

FotoGallery