Le profezie di Marcello, a tutto Lippi: “Juventus da Champions. Il Milan? Dico che…”

LaPresse/Xinhua

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Marcello Lippi ha parlato della serie A e della sua favorita per la Champions League

La Juventus resta in pole per lo scudetto, seguita dal Napoli, mentre le milanesi e la Roma saranno comunque protagonista. Alla vigilia dell’inizio del campionato, Marcello Lippi fa le carte alla Serie A in un’intervista alla “Gazzetta dello Sport“.

Chiellini, Juventus

LaPresse/Alfredo Falcone

Secondo l’attuale ct della Cina, sbaglia chi si compiace per il passo falso dei bianconeri in Supercoppa contro la Lazio: “La Juve e’ la Juve. Trova subito le medicine giuste. Con l’addio di Bonucci puo’ aver perso qualcosa a livello difensivo, ma e’ la favorita per lo scudetto e puo’ vincere la Champions“. Alle spalle dei bianconeri di Allegri c’e’ il Napoli: “I partenopei hanno qualita’ – sottolinea Lippi -. Il pallone l’hanno sempre loro. Sarri e’ bravo, Insigne un talento in continua crescita, Mertens fa gol. Il Napoli gioca a memoria“. Tocca dunque al Milan e all’Inter di proprieta’ cinese: “I rossoneri stanno lavorando bene, e’ stata costruita una squadra importante. Kalinic? Il Milan ha comunque bisogno di un centravanti che garantisca 20 gol sicuri. Se lo trova allora puo’ lottare con tutti – assicura il commissario tecnico campione del mondo nel 2006 -. L’Inter? Spalletti e’ la migliore garanzia per le ambizioni nerazzurre e puo’ far crescere giocatori gia’ importanti come Icardi e Perisic. Viene subito dopo Juve e Napoli con Milan e Roma“.

I giallorossi stanno avendo qualche problema con il nuovo tecnico Eusebio Di Francesco, per Lippi “e’ normale, sta cercando di portare il gruppo dentro la sua filosofia. Totti ci manchera’. Sara’ comunque di aiuto per la Roma in questa nuova veste”. “Inzaghi e la Lazio mi piacciono. La sorpresa? Il Torino, aver trattenuto Belotti e’ la mossa decisiva“, conclude

FotoGallery