La RAI fa dietrofront! Con una Ferrari così, impossibile farsi scappare la F1: ma ancora è tutto da decidere

Photo4

La RAI cambia idea: dopo la rinuncia il ripensamento sui diritti per la Formula 1

Un noto detto recita “solo gli stupidi non cambiano mai opinione”, vero o meno, la RAI sta dimostrando di non essere affatto stolta. La tv di Stato, dopo aver deciso di rinunciare alla F1 per cercare di ‘accaparrarsi’ le partite di Champions League, sta chiaramente facendo dietrofront.

Il nuovo direttore generale RAI, Mario Orfeo, non ha infatti alcuna intenzione di dire addio alla F1, soprattutto se le Ferrari continuano a regalare le emozioni e lo spettacolo di questa stagione 2017, tenendo incollati al televisore milioni di telespettatori. La RAI sembra essersi già messa in contatto con la Liberty Media per confermare l’accordo in scadenza quest’anno, ovvero 9 Gp in diretta, in concomitanza con Sky, mentre gli altri 11 in differita.

Novità anche in casa Sky, che per ridurre i costi sembra voler addirittura lavorare da remoto, senza vivere in prima persona quanto accade nel paddock, con gli inviati e tutto lo staff.

FotoGallery