Kalinic-Milan, Mirabelli e quella dichiarazione che ha fatto infuriare la Fiorentina: due lettere per una polemica da non credere!

LaPresse/Spada

Kalinic-Milan, le dichiarazioni di Mirabelli durante la presentazione del nuovo bomber fanno infuriare la Fiorentina: ecco la frase incriminata

Kalinic-Milan, la Fiorentina si infuria –Kalinic, segna o torni là“, la frase della discordia. Incriminato quel ‘là’, carico di una nota dispreggiativa, come se la Fiorentina fosse un club di bassa lega, dal quale scappare. Il club viola ha così interpretato le dichiarazioni di Massimiliano Mirabelli, autore di quella che voleva essere una semplice battuta, ma che ha scatenato una piccante polemica, accentuata forse anche dalle troppe cessioni importanti che il club gigliato ha effettuato nel corso del mercato estivo.

Kalinic-Milan, la Fiorentina si infuria – La Fiorentina ha rilasciato addirittura un comunicato sulla vicenda: “ACF Fiorentina esprime stupore e dissenso per il tono utilizzato dal Direttore Sportivo di AC Milan Massimiliano Mirabelli durante la presentazione del calciatore Nikola Kalinic. I termini utilizzati dal Dirigente rossonero, che parlando della possibilità di far tornare il calciatore croato alla Fiorentina, ha usato un denigratorio “là”, appaiono totalmente fuori luogo e decisamente evitabili. Ci terremmo a ricordare al DS Mirabelli che la Fiorentina è una società importante nella quale hanno giocato campioni che hanno fatto la storia del calcio e che questo Club rappresenta Firenze, una delle città più belle e conosciute al mondo e che pertanto merita e pretende, nel riferirsi ad esso oggi e in futuro, un rigoroso rispetto”.

FotoGallery