Cessione Irving – David Griffin, l’ex gm Cavs col dente avvelenato: “Kyrie? Scelta giusta, tutta colpa di LeBron!”

LaPresse/Reuters

Cessione Irving, il commento di David Griffin è tagliente: l’ex gm dei Cavs indica in LeBron James la causa dell’addio del playmaker

Cessione Irving: il commento di David Griffin – Continua a tenere banco in casa Cavs la problematica riguardante la cessione di Kyrie Irving. Il playmaker dei Cavs, stufo di restare nell’ombra di LeBron James, ha chiesto di cambiare aria, senza nessuna possibilità di ritornare sui suoi passi. Intervistato ai microfoni di ESPN, l’ex gm dei Cavs, David Griffin ha dato il suo appoggio a Irving dichiarando: “in pochi hanno il coraggio per chiedere di essere ceduti. Quella di Irving è una scelta dettata dal suo coraggioCredo che Kyrie abbia gestito le cose nel migliore dei modi, andando in privato da Dan Gilbert per chiarire la propria posizione e affermare di voler continuare altrove”.

Cessione Irving: il commento di David Griffin – L’ex gm dei Cavs ha inoltre indicato in LeBron James, con il quale in passato ha avuto qualche screzio a causa delle continue lamentele per le operazioni sul mercato, la causa dell’addio di Irving. “È un passo importante per la carriera di Irving. – ha spiegato Griffin – È il momento in cui vuole sapere quanto è bravo per davvero. Giocare affianco a James è molto positivo, stare con lui significa avere sempre ottime probabilità per competere e vincere un anello. Ma getta un’ombra gigantesca su tutto ciò che lo circonda. LeBron non ha permesso una crescita d’insieme, organica di questi Cavs, e la colpa è stata anche mia!”.

FotoGallery