Atletica – Mondiali Londra: domani la Marcia, le sensazioni delle azzurre Palmisano e Giorgi

Mondiali Londra: marcia azzurra alla viglia dell’ultima giornata

Domenica 13 agosto l’ultima giornata dei Campionati del Mondo di Londra sarà dedicata al festival della marcia. A partire dalle 7:45 locali (8:45 in Italia) sul lungo viale alberato di The Mall inizierà una lunga mattinata che, per la prima volta nella storia della rassegna, metterà in palio quattro titoli iridati. Oltre alla 20km, infatti, anche la 50km, finora un’esclusiva maschile, vedrà le donne in gara per le medaglie. Otto in tutto gli italiani al via: i cinquantisti Marco De Luca e Michele Antonelli, le ventiste Antonella Palmisano, Eleonora Giorgi e Valentina Trapletti e, sempre sulla 20km, Giorgio Rubino, Matteo Giupponi e Francesco Fortunato. Per Antonella Palmisano, Londra rappresenta il secondo Mondiale della sua carriera. Due anni fa a Pechino arrivò quinta, mentre nel 2016 è stata quarta alle Olimpiadi di Rio. “Sono un’atleta diversa – racconta la pugliese delle Fiamme Gialle che ha appena compiuto 26 anni –. Penso di essere più matura e con un’accresciuta consapevolezza da professionista. Le avversarie non mancano, la gara non è per niente scontata: penso alla russa Afanaseva, alle tre cinesi Lyu, Wang e Yang e alla messicana Sanchez. Non ho in mente particolari strategie, ma voglio essere davanti nel momento in cui si deciderà la gara. Per la prima volta mi presento ad un grande appuntamento con una preparazione completa, senza intoppi fisici. Nell’ultimo periodo mi sono allenata come sempre con il mio gruppo e il mio coach Patrizio Parcesepe per 25 giorni a Roccaraso, poi rifinitura finale a Roma. Nel 2016 dopo Rio mi è arrivata la proposta di matrimonio da parte del mio fidanzato Lorenzo: ci sposeremo l’anno prossimo a settembre”.

FotoGallery