Atletica-Mondiali di Londra, Marco Lingua stacca il pass per la finale del lancio del martello

Grazie alla misura di 74.41, Marco Lingua conquista la finale del lancio del martello ai Campionati del Mondo di atletica a Londra

Il martellista Marco Lingua conquista la finale dei Campionati del Mondo di Londra. Il lanciatore azzurro ha dovuto attendere praticamente tutti gli atleti del secondo gruppo prima di vedere materializzarsi la qualificazione con il dodicesimo posto a disposizione. 74,41 la misura che ha permesso al vulcanico 39enne piemontese di raggiungere, dopo due Olimpiadi e un Mondiale poco fortunati, la sua prima finale (venerdì 11 agosto alle 21:30) in una rassegna globale. “Sono contentissimo, ma la merito questa finale!”. Commenta l’azzurro non appena il risultato diventa ufficiale. “Me la merito per tutti i sacrifici che ho fatto e che la mia famiglia ha fatto con me. Quando ho visto i risultati del secondo gruppo e il mio docicesimo posto ho pensato subito a mia moglie Desiree, che io scherzando chiamo Santa Desiree, e ai miei figli Dylan, Brian e Nicole. Questa finale è anche loro. Sono veramente contento, ma questo è solo l’inizio. Oggi nonostante la pioggia continua e la pedana bagnata ho fatto dei lanci molto facili, significa che sono in forma. Credo che in finale potrò fare veramente bene, ci spero”. Portano la firma di due polacchi le migliori martellate della qualificazione: Wojciech Nowicki 76,85 e il favorito Pawel Fajdek 76,82. Out, invece, l’altro azzurro in gara Simone Falloni (69,90).

FotoGallery