Atletica – Bottino di sei medaglie per l’Italia alle Universiadi 2017

Universiadi 2017: l’Italia dell’atletica chiude a sei medaglie

Nell’ultima giornata dell’atletica alle Universiadi di Taipei, settimo posto di Filippo Randazzo nella finale del lungo. Per il 21enne siciliano delle Fiamme Gialle, vicecampione europeo under 23 della specialità, la miglior misura di oggi arriva al secondo turno con 7,53 seguito da un paio di nulli, prima di rinunciare per crampi al salto conclusivo. Non porta a termine la finale della 4×100 donne, a causa della caduta del testimone all’inizio dell’ultima frazione, la staffetta azzurra schierata con tre atlete già salite sul podio individuale: insieme all’ostacolista Luminosa Bogliolo, le sprinter Irene Siragusa e Anna Bongiorni per chiudere con Ayomide Folorunso. L’Italia dell’atletica torna dall’edizione numero 29 della rassegna mondiale universitaria con 6 metalli, equamente ripartiti: 2 ori (Irene Siragusa nei 200 e Ayomide Folorunso sui 400 ostacoli), 2 argenti (Marco Fassinotti nell’alto e Irene Siragusa sui 100) e 2 bronzi (Claudio Stecchi nell’asta e Anna Bongiorni sui 200), al settimo posto nel medagliere comandato dal Giappone (7-2-7) su Polonia e Germania. Si tratta del miglior risultato dal 1999, quando il team azzurro completò la manifestazione con un identico bilancio, invece occorre andare più indietro per trovare un bottino superiore, al 1997 (otto medaglie) e al 1989 (tre ori).

FotoGallery