Wimbledon – “Medical timeout? Lo ammetto, volevo distrarre Zverev”, bufera Tomic: lo sponsor lo lascia e l’ITF lo multa!

LaPresse/PA

Wimbledon, ancora bufera intorno a Tomic: dopo le dichiarazioni shock, l’ITF ha deciso di multare il tennista mentre lo sponsor ha rescisso il contratto

Torna a far discutere il comportamento di Bernard Tomic. Dopo la conferenza stampa shock, successiva alla sconfitta nel primo turno di Wibledon, l’australiano si è ritrovato al centro di una violenta, ma quantomai giusta, polemica. Il tennista aussie si era detto demotivato, annoiato, indifferente a vincere uno Slam o ad uscire al primo turno, mosso solo dalla volontà di guadagnare soldi in modo tale da non lavorare quando smetterà. Ha fatto inoltre molto scalpore la vicenda del MTO: Tomic ha ammesso di aver chiamato l’intervento del medico solo per spezzare il ritmo di Zverev.

L’ITF, sentite le recenti dichiarazioni, ha multato Tomic per lo scarso impegno e l’atteggiamento antisportivo per una somma pari a 13.300€. Il suo sponsor, il famoso brand Head, ha invece deciso di rescindere il contratto.”Siamo rimasti estremamente delusi dai commenti fatti da uno dei nostri atleti, Bernard Tomic. – ha spiegato Head – Le sue opinioni non riflettono in alcun modo il nostro atteggiamento per il tennis, la nostra passione, professionalità e il rispetto per il gioco“. Tomic ha infine dichiarato di essere “stato onesto” e di non pensare che “la multa sia giusta”, per questo motivo ha annunciato che farà ricorso.

FotoGallery