Tour de France, la felicità di Caruso: “io il migliore dei non campioni”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Damiano Caruso ha chiuso questa edizione del Tour de France in undicesima posizione. Il ciclista della BMC ha realizzato una buona prestazione in tutte le 21 tappe

Damiano Caruso ha dimostrato di essere un buon ciclista per le corse a tappe. Al Giro di Svizzera ha sfiorato la vittoria e al Tour de France è giunto in undicesima posizione, il secondo miglior italiano. Una Grande Boucle quasi perfetta per il ciclista della BMC che con caparbietà ha fatto capire a tutti di che pasta è fatto. Il siciliano adesso riposerà e poi sarà in corsa alla Vuelta di Spagna.

Damiano Caruso ha analizzato la sua prestazione in questo Tour de France: “undicesimo, oppure primo dei non campioni. Sono un buon corridore e davanti ho ancora qualche occasioneFroome l’ho visto da vicino come lavora in gara. È un fuoriclasse. Mi ha colpito la determinazione, l’attenzione nelle tappe miste, nelle volate, nel vento, quando c’è stress. Non lascia niente al caso“, ha dichiarato il ciclista della BMC come riportato da La Gazzetta dello Sport.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery