Sabatini, verità scottanti: “via dalla Roma per Pallotta. Addio di Totti? La penso così”

sabatini Alfredo Falcone

Walter Sabatini torna a parlare del suo addio alla Roma e dice la sua sull’addio al calcio di Francesco Totti

LaPresse/Massimo Paolone

Roma, verità Sabatini – Una parentesi giallorossa ormai ufficialmente chiusa, ma nella mente (e nel cuore) di Walter Sabatini quella con la Roma non sarà mai una storia d’amore come tutte le altre. Ad ammetterlo è lui stesso nel corso di una lunga intervista rilasciata a Walter Veltroni al Corriere dello Sport: “cosa non ha funzionato tra me e la Roma? Cosa non ha funzionato nel rapporto tra me e Pallotta, potrei dire. Nella Roma ha funzionato tutto perché la Roma è stata la mia vita. Con Pallotta le cose hanno funzionato benissimo per un po’ di tempo, meno bene dopo. Forse io mi sono posto nella maniera sbagliata, ho creduto che la Roma potesse essere mia. A un certo punto era giusto che io cambiassi. Mio figlio non mi ha mai perdonato questa scelta. Lui va a letto con la maglietta di Totti. Questo sentimento di amore totale io l’ho condiviso silenziosamente con moltissime persone ma non sono riuscito a condividerlo con Pallotta”.

LaPresse/Alfredo Falcone

Roma, verità Sabatini – Sabatini torna poi a parlare dell’addio al calcio di Francesco Totti: “con la sua uscita di scena, viene meno un’idea tutta tecnica e tutta poetica del calcio. Non è solo un campione che smette: ci saranno delle giocate, delle soluzioni tecniche che saranno estinte perchè vanno via con lui e questo è un danno per il calcio, inevitabile ma incredibile. Penso che Totti adesso debba trovare la forza di accantonare il passato e accettare l’idea che nella vita c’è anche qualcos’altro, cosa molto difficile per lui. Anche perchè io ho ne colto nei miei colloqui con lui una reale voglia, quasi adolescenziale, di continuare a giocare a calcio. E contro quella si lotta veramente male“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery