La vendetta di Wimbledon 2016 e quel precedente agli US Open, Cilic sfida Federer: “battere Roger? Ecco cosa dico”

LaPresse/PA

Marin Cilic lancia la sfida a Roger Federer per la finale di Wimbledon: il croato cerca vendetta dopo il ko della scorsa edizione e vuole bissare il successo agli US Open 2014

Tanto clamore per il passaggio di Roger Federer in finale, favoritissimo per la vittoria di quello che sarebbe l’ottavo Wimbledon della carriera, che la prima finale di Wimbledon di Marin Cilic è stata quasi eclissata completamente. E invece il croato questa finale se l’è conquistata e non ha nessuna intenzione di fare la comparsa, anzi ha voglia di vendicare la sconfitta della passata edizione e soprattutto di ripetere il grande risultato degli US Open 2014 nel quale rifilò un secco 3 a 0 proprio a Federer e poi vinse il suo primo e ultimo Slam.

Sarebbe un sogno vincere qui a Wimbledon ha spiegato Cilic in conferenza stampa – Significherebbe tutto per me. A livello mentale, la vittoria degli US Open mi ha aperto tante possibilità per il proseguo della mia carriera. E vincere uno Slam di nuovo avrebbe un significato ancor maggiore. Questo è il suo campo preferito, il posto in cui si sente al meglio e sa che può giocare il suo miglior gioco. È una grande montagna da scalare. Roger sta giocando forse il miglior tennis della carriera e sta avendo una grande stagione. Rispetto alla scorsa edizione ora sono in una forma migliore, leggermente più forte a livello mentale, forse ho imparato alcune lezioni di valore. 12 mesi fa ero a un punto dal vincere contro di lui. Credo senza dubbio nelle mie possibilità“.

FotoGallery