“Jordan, Schumi e Valentino, ho imparato dai più grandi”: Federer e quel segreto comune a tutti i campioni

LaPresse/PA

Roger Federer e il segreto dei veri campioni, i più grandi (anche a livello di anzianità): ecco a chi si ispira Re Roger

Immenso ed intramontabile! Roger Federer ha trionfato per l’ottava volta in carriera a Wimbledon. Re Roger non si smentisce mai, nemmeno a 35 anni suonati (quasi 36). Lo svizzero ha battuto ieri Cilic nella finalissima dello Slam britannico, scoppiando poi in un pianto di gioia alla vista della sua famiglia in tribuna, felice, lì ad applaudire per lui.

LaPresse/ANGELO ORSI

Come lui, tanti sono i campioni, che nonostante l’avanzare dell’età sono riusciti e riescono ancora ad ottenere risultati strepitosi, ed è proprio a loro che Federer ha ammesso di ispirarsi: “mi sono ispirato ai più grandi, come Usain Bolt, Michael Jordan, LeBron James, Valentino Rossi o Michael Schumacher”, ha infatti dichiarato lo svizzero come riportato da TuttoMotoriWeb.com.

Quando ero giovane non capivo come riuscissero a restare ai più alti livelli per così a lungo. La chiave è l’allenamento, ogni giorno, sempre. Fortunatamente anche io ad un certo punto l’ho capito. E’ importante essere circondati da persone che sanno ispirarti, ho imparato il massimo da queste leggende sportive”, ha concluso Federer che ha quindi svelato il segreto dei suoi successi.

FotoGallery