Federica Pellegrini – Valentina Vezzali commenta l’oro ed il possibile addio della nuotatrice: “lo capirà quando…”

LaPresse/Reuters

Valentina Vezzali, campionessa della scherma, parla di Federica Pellegrini dopo il successo della nuotatrice ai Mondiali di Budapest 2017

Ai microfoni di Radio Sportiva Valentina Vezzali ha commentato l’oro della connazionale Federica Pellegrini regina assoluta dei 200sl ai Mondiali di Budapest 2017.

Su Pellegrini nell’Olimpo dello sport

LaPresse/EFE

Credo che Federica Pellegrini, alla quale faccio i complimenti per la splendida emozione che ci ha regalato, nell’Olimpo c’è entrata da qualche tempo. Lo sport italiano con nuoto e scherma in questa settimana ha fatto parlare dell’Italia nel mondo.

Su propositi di stop della Pellegrini

Lo senti dentro il momento di chiudere. Finché senti il fuoco e la passione che ti portano a sfidare i limiti, allora vai avanti. Il giorno in cui questo fuoco non c’è più e ti accorgi di aver dato tutto, quello sarà il momento di smettere. Ogni atleta sa quando arriva quel momento. Non so se Federica l’ha detto sulla scia della vittoria, perché è bello smettere quando sei in cima alla specialità in cui hai sempre dominato, ma avrà tempo di riflettere: Tokyo non è così lontana e sarebbe bellissimo per lei chiudere la sua meravigliosa carriera con un oro alle Olimpiadi.

Sul giorno dopo l’impresa

Federica è sicuramente concentrata sulla gara dei 100 sl che deve disputare, ma il giorno dopo di un’impresa non hai ancora realizzato e sicuramente avrà fatto fatica a dormire con tutta l’adrenalina che aveva in copro. Sono momenti che comunque rimarranno indelebili.

Sulle vittorie nella scherma

LaPresse/Fabio Cimaglia

La scuola fa scuola e i campioni fanno i campioni. L’ingrediente vincente della Federscherma ma anche dei club che lavorano quotidianamente sui giovani è quello di far allenare i campioni con i ragazzi. L’esperienza unita alla voglia e all’incoscienza del giovane che vuol superare il “vecchio”, ti mantiene ad alti livelli. La scherma è l’unica disciplina in Italia che non tradisce mai al momento dei grandi appuntamenti

Sul contributo dei campioni post carriera

Credo che ognuno di noi abbia un’inclinazione naturale verso qualcosa. Ognuno deve fare qualcosa che lo rende felice, magari mettendosi a disposizione degli altri per trasmettere la l’esperienza maturata durante la carriera. Il mio maestro di scherma, persona eccezionale, mi ha trasmesso tanti valori che mi auguro di aver saputo trasferire a mia volta con il mio esempio alle tante ragazze che adesso rappresentano il dream team femminile della scherma. E mi auguro di poter migliorare questo Paese che ne ha davvero bisogno e soprattutto di poter far sì che lo sport non sia solo solo quello delle medaglie e delle Olimpiadi, ma che sia di tutti e praticato da tutti.

FotoGallery