F1 – Raikkonen maledice l’errore in qualifica: “senza sarei stato primo”

LaPresse/REUTERS

Kimi Raikkonen commenta la sua prestazione nel Gp d’Ungheria, ammettendo di aver potuto vincere la gara

L’undicesimo appuntamento sul circuito di Hungaroring valido per il campionato di Formula Uno per il Gp d’Ungheria è da fiato corto per la Ferrari. Dopo tutti i problemi della monoposto del leader in classifica Sebastian Vettel, alla fine però è proprio lui a spuntarla nonostante lo sterzo rotto. Già nelle qualifiche si era tutto allineato ‘nel verso’ delle monoposto del cavallino di Maranello che si erano piazzate in prima fila sulla griglia di partenza. Dopo un via mozzafiato, la gara ha dato il responso che si attendevano tutti i tifosi della Rossa dopo il disastro di Silverstone: è doppietta in Ungheria! Subito dietro di loro c’è Valtteri Bottas, seguito dal compagno di squadra Lewis Hamilton che all’ultimo ha ceduto il posto al compagno finlandese.

A commentare la sua gara ai microfoni di Sky Sport anche il secondo arrivato al traguardo sulla pista di Hungaroring. Kimi Raikkonen ha confessato: “avevo due opportunità, innanzi tutto la partenza sono arrivato bene alla prima curva ma davanti ero con il mio compagno di squadra, la seconda al pit stop ma il team aveva un quadro più ampio e alla fine mi sono trovato dietro per tutta la gara. Quando la Mercedes si stava riprendendo mi sono sentito imbottito. Io avrei preferito stare davanti ma per il team è stato tutto perfetto. Certo sono deluso ma sono contento perchè abbiamo ottenuto come team quello che volevamo. Arrivare secondo non è quello che voglio è stato un gran weekend. Ho commesso un errore in qualifica ieri, se fossi arrivato primo in qualifica sarebbero andate meglio le cose”. 

FotoGallery