F1 – Marchionne tra rinnovi, visite in casa Mercedes e ordini di scuderia: “conta solo non farsi beccare fra loro alla prima curva”

LaPresse/Photo4

Sergio Marchionne, la visita in Mercedes, il lavoro della Scuderia Ferrari e i rinnovi

Tutto pronto per l’undicesimo appuntamento della stagione 2017 di F1. I piloti alle 14.00 saranno in griglia di partenza per il Gp d’Ungheria, che questa mattina ha fatto vivere un po’ di preoccupazioni alla Ferrari. Un problema alla monoposto di Vettel ha creato un po’ di scompiglio, ma fortunatamente meccanici e ingegneri hanno lavorato per risolvere senza rischiare di incappare in pericolose penalizzazioni.

E’ arrivato all’Hunagaroring questa mattina il presidente del Team di Maranello, che ha fatto visita all’Hospitality Mercedes e ha commentato poi il lavoro della sua squadra: “sono soddisfattissimo del lavoro svolto a Maranello. La vera sorpresa per noi è stata Silverstone, l’ultima gara. Poi c’è stato un grande recupero, i ragazzi hanno fatto un grandissimo lavoro nelle ultime due settimane e ieri si è visto. C’è poco da aggiungere, grandissima squadra. Non ci sono ordini di scuderia, Kimi si è arrabbiato per la mancata pole ed entrambi i piloti sono competitivi, ora conta solo non farsi beccare fra loro alla prima curva“, ha dichiarato Marchionne, come riportato da FormulaPassion.com.

Una sorpresa a Monza con il rinnovo di Kimi? Adesso dobbiamo essere sulla strada giusta qua in Ungheria, poi durante le vacanze, chiamiamole vacanze, ne parleremo“, ha aggiunto prima di svelare uno degli argomenti trattati questa mattina nella ‘casa’ della Mercedes: “con Toto Wolff stamattina parlavamo di Formula E, come gruppo nella sua larghezza, inclusa FCA, ci stiamo lavorando. Magari non proprio come Ferrari, e se ci entra non so se adesso“.

FotoGallery