Wimbledon – Cresce il rischio attentati, retroscena shock: ecco cosa aveva in mente uno dei terroristi di Londra

Uno dei terroristi protagonisti dell’attentato di Londra dei giorni scorsi avrebbe messo Wimbledon nel mirino: ecco il clamoroso retroscena che arriva dall’Inghilterra

Mancano poco più di 2 settimane al torneo di Wimbledon, lo Slam più iconico del tennis mondiale che si svolgerà in un clima non proprio disteso. Gli attentati terroristici che hanno colpito l’Inghilterra negli scorsi giorni ha fatto impennare l’allerta terrorismo a livelli massimi. E il motivo è tutt’altro che una semplice precauzione. Seondo quanto riportato dal ‘Telegraph‘, il terrorista Khuram Butt, protagonista dell’attentato a London Bridge aveva provato ad ottenere un posto come steward e addetto alla sicurezza per Wimbledon ed altri eventi sportivi, fra i quali match della Premier League.

A fine mese avrebbe dovuto partecipare al colloquio con l’organizzazione dello Slam londinese. “Avrebbero controllato il suo curriculum, ma non hanno accesso alle informazioni che ha la polizia o ad altre investigazioni. Non ci sarebbe stato nessun motivo per lui per non avere il lavoro. Butt avrebbe potuto non solo causare seri danni ma anche aiutare altri terroristi a entrare in uno di quelli eventi. Chissà, forse Butt aveva preso di mira il torneo di tennis ma ha poi deciso di anticipare l’attentato dopo ciò che è successo alla Manchester Arena scegliendo dunque London Bridge.”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Mirko Spadaro (16489 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery