Sport Fair Panel 31/05/2017 – “Domani affronto un monumento”: Paolo Maldini e un vuoto che fa ancora male

Bandiera inimitabile, dna rossonero, leggenda del Milan e del calcio italiano: otto anni fa Paolo Maldini lasciava il calcio

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Milan-Maldini, storia di una bandiera – Sono passati 8 anni da quel giorno, da quell’abbraccio che lo stadio Franchi (e tutto il mondo del calcio) gli dedicò solo una settimana dopo la vergogna di San Siro. Perché a provare a macchiare una carriera inimitabile, ci furono i fischi della Curva rossonera: questioni extracalcistiche, perché Paolo non si poteva discutere. Sì, Paolo Maldini. Il capitano. Una leggenda capace di andare oltre ogni fede calcistica, un mito senza tempo e senza confini: destino riservato solo ai più grandi. E lui, Paolo, lo è stato. “Per la prima volta in carriera gioco contro un monumento”, affermò Dirk Kuijt, all’epoca giocatore del Liverpool, prima della finale di Atene. Solo uno degli attestati di stima che Maldini ha ricevuto nel corso della sua carriera. Addio al calcio e un vuoto che fa ancora male, mai colmato.

LaPresse/Piero Cruciatti

Milan-Maldini, storia di una bandiera –Gli avversari cambiavano fascia per non doverlo affrontare”, dichiarò un giorno Fabio Capello. Forza fisica straripante, miglior terzino al mondo per anni, prima di concludere la carriera da difensore centrale. Una leggenda, senza bisogno di guardare la bacheca. Anche perché uno sguardo veloce in questo caso non basterebbe proprio: 5 Champions League, poi scudetti, coppe di ogni genere, Intercontinentali. Simbolo degli Invicibili, leader silenzioso capace di far tremare lo spogliatoio, ammirato e stimato da compagni e avversari per stile e signorilità. Mai una parola fuori posto, mai una polemica. Sangue rossonero e DNA vincente, una storia eterna destinata chissà a continuare. L’ultima bandiera rossonera. “Perché al Milan ha giocato mio padre, io, e chissà magari i miei figli”. La maglia numero tre (oggi ritirata) aspetta solo di essere nuovamente spolverata…

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery