Pellé, ma cosa dici?! Verità distorta: “Ecco perché in Italia non mi chiamano più in Nazionale”

LaPresse/Spada

Pellé torna a parlare del suo rapporto con la Nazionale e ammette: “in Italia sono orgogliosi e preferiscono convocare chi gioca in campionati più importanti”

LaPresse/Donato Fasano

LaPresse/Donato Fasano

Nazionale Italia, parla Pellè – “In Italia sono molto orgogliosi, preferiscono convocare chi gioca nei campionati più importanti. Non è il momento giusto per dire se tornerò, vedremo”, eh no, caro Graziano Pellè, manca un passaggio. Perché la verità fornita dall’attaccante dello Shandong Luneng a CGTN, media cinese, è abbastanza distorta. Non è “solo orgoglio e questione di campionato”, come affermato da Pellé, che alla tv cinese ha dimenticato di sottolineare il brutto gesto ai danni di Ventura, CT dell’Italia (mancata stretta di mano). Pellè che poi si autoconvoca: “se servirà, sarò pronto a tornare in Nazionale. Ho avuto la mia occasione ed è stata un’esperienza incredibile…”, ahi ahi caro Pellè.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery