Internazionali d’Italia – Sharapova e Berdych, esibizione al Colosseo col brivido: un gesto incauto semina il panico! [GALLERY e VIDEO]

  • Credits: Instagram @tennismash_com

    Credits: Instagram @tennismash_com

/

Berdych e Sharapova in esibizione al Colosseo, dopo qualche palleggio, un gesto incauto del ceco fa ‘sudare freddo’ gli organizzatori

Berdych e Sharapova, al Colosseo l’esibizione è col brivido! – Ieri pomeriggio, sotto gli ultimi raggi del sole che riscaldavano la Capitale, Maria Sharapova e Tomas Berdych hanno avuto l’occasione di vivere un’esperienza irripetibile. I due tennisti hanno visitato il Colosseo e fra salti, selfie e risate, hanno trovato il tempo di fare due palleggi. Una breve esibizione organizzata come spot per gli Internazionali d’Italia, ha trasformato il terreno dell’Anfiteatro Flavio da un’arena gladiatoria a un tennis court. Pochi scambi, delicati e leggeri, per evitare di mettere in pericolo le bellezze architettoniche del luogo.

Berdych e Sharapova, al Colosseo l’esibizione è col brivido! – Anche se, a dirla tutta, Berdych ha fatto correre qualche brivido agli organizzatori. Il tennista ceco, finiti gli scambi, ha lanciato una pallina verso un gruppo di turisti per ringraziarli di aver assistito all’esibizione, scatenando il panico generale. Fortunatamente nessun danno, ma il presidente della federtennis Binaghi e il vicesindaco Frongia hanno sicuramente sudato freddo!

Berdych e Sharapova, al Colosseo l’esibizione è col brivido! –Ho sempre detto che Roma è una città che amo in modo particolare – ha spiegato Masha, in un’intervista riportata da ‘La Gazzetta dello Sport’ – Io giro il mondo, ma quando torno qui sono sempre felice e oggi ancora di più perché ho avuto la possibilità di entrare in questo luogo per la prima volta. Una grande emozione“.

Berdych e Sharapova, al Colosseo l’esibizione è col brivido! – Berdych, in compagnia della fidanzata e (ignaro della pericolosità del gesto compiuto!) ha invece dichiarato: “è un momento speciale, un grande privilegio, perché credo che siamo stati gli unici tennisti a palleggiare in posto così unico. Qui duemila anni fa si facevano ben altre cose, ed è bello coniugare il presente e il passato. È un giorno che porterò nel cuore“.

FotoGallery