Basket, Petrucci tranquillizza i tifosi: “per gli Europei avremo una Nazionale competitiva”

LaPresse/Belen Sivori

Intervenuto come ospite a Sky Sport 24, il presidente dalla Fip Petrucci assicura una Nazionale competitiva per gli Europei

Gallinari ha detto a Messina che viene, idem Belinelli e chi ha fatto le coppe come Melli e Datome. Hackett sta recuperando e lo stiamo seguendo, su Gentile decide il ct. Ma ci saranno tutti i giocatori che verranno convocati“. Ospite di Sky Sport 24, il presidente della Fip, Gianni Petrucci, assicura una Nazionale competitiva per gli Europei in programma dal 31 agosto al 17 settembre fra Romania, Finlandia, Israele e Turchia.

L’Italia e’ chiamata al riscatto dopo la mancata qualificazione olimpica che nel cuore di Petrucci resta una ferita aperta. “Nello sporto ho vinto e perso tanto ma quella sconfitta ha fatto particolarmente male – il riferimento al ko con la Croazia nella finale del preolimpico di Torino – è stato un grande successo di immagine ma sul campo abbiamo perso e hanno meritato gli altri“. Petrucci, pero’, non ci sta a passare per quello che ha caricato la squadra di troppe responsabilita’. “Non si vince o si perde per l’arbitro o per l’errore dell’allenatore, di norma la squadra piu’ forte vince lo scudetto e la piu’ debole retrocede. Allora, sulla carta, era la Nazionale piu’ forte di tutti i tempi, non e’ vero che li ho caricati troppo, il campione e’ campione sempre“.

Dopo gli Europei bisognera’ vedere cosa fara’ Messina, assistant coach di Popovich a San Antonio, visto che nel nuovo calendario Fiba e’ previsto che le nazionali giochino durante la stagione e non piu’ in estate. “Mi auguro che rimanga – l’auspicio di Petrucci – Ci parlo spesso, non lo disturbo in queste giornate ma lui e’ una garanzia. E’ chiaro che con le finestre durante il campionato qualche problema si crei ma vogliamo che resti“. Per quanto riguarda gli Europei femminili in programma a giugno in Repubblica Ceca, alla ragazze e’ toccato un girone di ferro con Bielorussia, Turchia e Slovacchia.E’ tutto difficile ma se vuoi andare avanti devi incontrare le nazioni piu’ forti. Sono tutti gironi difficili, ma chi ci incontrera’ non sara’ sereno“, assicura Petrucci.

Che sul fronte arbitri ricorda come la Fip stia “investendo molto. Dobbiamo migliorare anche se e’ triste quando si dice che si perde per l’arbitro, allenatori e dirigenti dovrebbero vedere gli errori dei propri giocatori“. E sul fronte degli impianti aggiunge: “da presidente del Coni ho fatto collezione di plastici, di idee per fare stadi nuovi. Ma se un presidente ha i soldi, lo stadio nuovo lo puo’ fare. C’e’ una legge che ci ha aiutato molto e che e’ stata migliorata dal ministro dello Sport Lotti. Basta avere la volonta’ e lo stadio si fa, non si puo’ andare avanti a vedere il basket in impianti non soddisfacenti“. (ITALPRESS)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Ernesto Branca (27300 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery