MotoGp, che affondo di Espargaro alla Yamaha: lo spagnolo non si pente della sua scelta

Pol Espargaro senza alcun rammarico: lo spagnolo felice di aver lasciato la Yamaha per la KTM

Tutto pronto per il Gp d’Argentina. I piloti della MotoGp dopo una settimana di riposo regaleranno nuove emozioni, sul circuito di Termas de Rio Hondo. Se c’è chi arriva in terra argentina con un grande sorriso per gli ottimi risultati raggiunti, c’è chi invece sa che la strada è tutta in salita.

Pol Espargaro 4Tra questi c’è anche Pol Espargaro che al suo esordio con la KTM è rimasto in fondo alla classifica. Lo spagnolo però sembra fiducioso e ottimista, anche se sull’obiettivo di lottare per il titolo tra tre anni non si sbilancia troppo: “credo che sia complicato. Ma io ci credo e sono qui per questo. Lo sviluppo della moto è stato molto veloce e nessuno può sapere cosa accadrà, ad esempio, a metà stagione. Spero di arrivare a lottare per la zona punti“, dichiara a MotoGp.com

Bradley Smith & Pol EspargaroEspargaro è diventato quest’anno un pilota Ktm dopo un’avventura alla Yamaha Tech3, che non sembra ricordare con molto piacere: “con Yamaha ho avuto alcune difficoltà perché il mio stile di guida era forse un po’ troppo aggressivo, non riuscivo ad esprimermi. In sella alla KTM mi sento a mio agio, è una moto selvatica, potente; la sento mia. Mi piace il modo di guidarla e credo che sia meglio che la M1”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery