Sci alpino, doppietta azzurra nella discesa maschile di Aspen: vince Paris, ma Peter Fill è leggenda!

LaPresse/reuters

Dominik Paris vince la discesa maschile di Aspen, Peter Fill chiude secondo e si porta a casa per la seconda volta consecutiva la Coppa di specialità

Paris-Dominik-esulta-21-1-2017Giornata memorabile per lo sci azzurro, quella della discesa maschile di Aspen, con la vittoria di Dominik Paris, che torna al successo dopo la splendida impresa di Kitzbuehel, e con il secondo posto di Peter Fill, che si aggiudica – per la seconda volta consecutiva – la Coppa del mondo di discesa, unico italiano ad essere riuscito nell’impresa. Solo Gustavo Thoeni (3 in gigante e 2 in slalom) e Alberto Tomba (4 in gigante e 3 in slalom) erano riusciti a diventare plurivincitori delle Coppe di specialità. Tra le donne l’unico precedente è quello di Isolde Kostner, vittoriosa per due volte della coppa di discesa femminile.

LaPresse/reuters

LaPresse/reuters

La gara è stata splendida con gli azzurri che hanno scelto pettorali bassi. Dominik Paris, con l’1 è subito davanti e nessuno lo batterà più. Peter Fill parte con il 3 e si piazza a 8 centesimi dietro al compagno di squadra. Poi la lunga attesa, che termina solo con l’ultimo concorrente. Ma gli avversari più accreditati, si infilano fra Fill e Jansrud, certificando passaggio dopo passaggio, la conquista della Coppa da parte del 34enne carabiniere di Castelrotto. Paris è stato velocissimo nella parte alta, poi ha commesso un errore che lo ha rallentato nel finale, mentre Fill ha fatto gara opposta, sciando benissimo nell’ultimo tratto e riuscendo a stare agganciato al compagno di squadra.

Paris-Dominik-Kvitfjel-23-02-2017Alla fine terzo sarà Janka, quarto Osborne-Paradis e quinto Theaux. Ma Kjetil Jansrud, avversario numero 1, è solo 11° e la classifica di Coppa parla chiaro: Fill primo con 454 punti, Jansrud secondo con 431, Paris terzo con 371.
La Coppa ritorna a Castelrotto e torna in Italia per il secondo anno consecutivo, a sancire che il regno di Peter Fill sulla discesa non termina. E l’Italia è a un passo dal record di podi stagionali di tutti i tempi. Con la doppietta di Paris e Fill (precedenti le triplette dell’87-’88 a Leukerbad con Mair, Piantanida e Perathoner e del 2000-’01, a Val d’isère, con Fattori, Ghedina e Fischnaller) il totale di podi fra uomini e donne sale a 37, contro i 38 della stagione dei record ’96/’97. ma mancano ancora 8 gare al termine della stagione.

Ordine d’arrivo DH maschile Finali Aspen (Usa):

 1         PARIS Dominik      1989      ITA       1:33.07       
 2         FILL Peter      1982      ITA       1:33.15      +0.08
3         JANKA Carlo      1986      SUI       1:33.25      +0.18
4         OSBORNE-PARADIS Manuel      1984      CAN       1:33.32      +0.25
5         THEAUX Adrien      1984      FRA       1:33.36      +0.29
6         GUAY Erik      1981      CAN       1:33.38      +0.31
6         SANDER Andreas      1989      GER       1:33.38      +0.31
8         MAYER Matthias      1990      AUT       1:33.39      +0.32
9         KRIECHMAYR Vincent      1991      AUT       1:33.59      +0.52
10         CLAREY Johan      1981      FRA       1:33.60      +0.53
11         JANSRUD Kjetil      1985      NOR       1:33.61      +0.54
12         KILDE Aleksander Aamodt      1992      NOR       1:33.77      +0.70
13         FEUZ Beat      1987      SUI       1:33.78      +0.71
14         FAYED Guillermo      1985      FRA       1:33.91      +0.84
15         KUENG Patrick      1984      SUI       1:34.02      +0.95
16         DRESSEN Thomas      1993      GER       1:34.09      +1.02
17         GANONG Travis      1988      USA       1:34.37      +1.30
18         REICHELT Hannes      1980      AUT       1:34.56      +1.49
19         FRANZ Max      1989      AUT       1:34.59      +1.52
19         BAUMANN Romed      1986      AUT       1:34.59      +1.52
21         MORSE Sam      1996      USA       1:35.21      +2.14

FotoGallery