Parigi e Los Angeles per le Olimpiadi 2024 o niente, l’aut-aut delle città candidate ad ospitare l’evento sportivo

LaPresse/EFE

Parigi e Los Angeles dicono la loro per quanto riguarda la candidatura delle Olimpiadi 2024 che a loro parere non dovrebbe comprendere la possibilità delle Olimpiadi 2028

Sono rimaste solo due città-alternative per ospitare le Olimpiadi 2024. Los Angeles o Parigi? La corsa per ospitare i Giochi è ristretta a due sedi ma, sia Parigi sia Los Angeles, dicono “no” all’ipotesi di una ricandidatura alle Olimpiadi 2028 in caso di sconfitta nella prossima assegnazione. Il Cio, infatti, ha intenzione di assegnare l’organizzazione di due edizioni dei Giochi in un colpo solo. In caso di esclusione da sede del 2024, una delle due città candidate (la decisione a settembre, in Perù) potrebbe essere ‘premiata’ con l’assegnazione dei Giochi successivi, quelli del 2028, per i quali ha manifestato un certo interesse anche Milano, nel caso in cui l’edizione 2024 non venga assegnata all’unica candidata europea.

Tuttavia, il presidente del Comitato organizzatore di Parigi 2024, Tony Estanguet, parlando al sito ‘insidethegames’, ha sottolineato che “non ci sarà alcuna Olimpiade, nè ci saranno Giochi paralimpici a Parigi nel 2028″, se fallirà il tentativo di vedersi assegnare i Giochi 2024. Gli fa eco il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, che ha sottolineato come la capitale californiana non abbia intenzione di rinunciare a ospitare i Giochi 2024. Garcetti vuole che “Los Angeles ospiti la rassegna 2024. Punto. Mi piacerebbe visitare i miei amici a Parigi nel 2028. Non abbiamo mai contemplato altro”.

FotoGallery