Pallavolo-Serie A2 maschile: il Club Italia Crai cede in casa alla Sol Lucernari Montecchio

Niente da fare per il Club Italia Crai nella sfida contro il Sol Lucernari Montecchio, gli ospiti si impongono con il punteggio di 3-1

Il Club Italia CRAI è uscito sconfitto 3-1 (25-22, 23-25, 26-24, 25-14) con un po’ di rammarico dal match casalingo disputato contro la Sol Lucernari Montecchio Maggiore nella seconda giornata di ritorno della Pool Salvezza di Serie A2 UnipolSai. Totire ha dovuto rinunciare a Margutti (operato al menisco del ginocchio destro) e Maccabruni indisponibile anche lui, sostituiti da Ferri e Palmigiani nel roster.

Per quanto riguarda la formazione di partenza il tecnico pugliese ha scelto Tofoli in palleggio, Baldazzi sulla sua diagonale, Caneschi e Russo centrali, Baciocco e Gardini martelli con Piccinelli libero.

Dall’altra parte della rete i vicentini sono scesi in campo con Mariella palleggiatore, Pranovi opposto, Giglioli e Frizzarin centrali, Mercorio e Bertelle schiacciatori e Lollato libero.

La partita è stata intensa e vibrante con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto non risparmiandosi. Perso il primo set nelle fasi conclusive, i giovani ragazzi del Club Italia CRAI hanno meritatamente vinto la seconda frazione in rimonta riuscendo a portare la gara in parità. Con il passare dei minuti è aumentata l’intensità di un match tecnicamente non eccelso, ma che ha visto scendere in campo due squadre disposte a tutto pur di far punti. Il risultato è stato un terzo set guidato per lunghi tratti dai padroni di casa che però sono calati alla distanza finendo per subire la graduale rimonta degli ospiti, bravi da parte loro, a non aver mai mollato, anche nel momento in cui i ragazzi di Totire sembravano poter far loro il parziale.

Nel quarto e ultimo set l’inerzia della gara è definitivamente cambiata con i vicentini che hanno progressivamente conquistato punti fino al 25-14 conclusivo.

TOTIRE: C’è rammarico per come sono andate le cose, i ragazzi dopo un primo set non giocato bene avevano recuperato e sembravano poter girare a loro favore un match francamente alla portata. Dispiace perché la rimonta subìta nel terzo set li ha abbattuti psicologicamente e nella frazione conclusiva non c’è stato nulla da fare”.

FotoGallery