Giochi Mondiali Militari Invernali: l’Italia sorprende a Sochi, azzurri secondi nel medagliere

Al termine della terza edizione dei Giochi Mondiali Militari Invernali, l’Italia si piazza seconda nel medagliere con 8 medaglie d’oro, 6 d’argento e 6 di bronzo

Rientrati dalla Russia gli atleti militari italiani che hanno partecipato alla 3ª Edizione dei Giochi Mondiali Militari Invernali del Consiglio Internazionale dello Sport Militare (C.I.S.M.). I 27 atleti italiani – 13 dell’Esercito, 5 dell’Arma dei Carabinieri e 9 della Guardia di Finanza – hanno gareggiato, dal 20 al 27 febbraio, immersi nel suggestivo scenario naturalistico di Sochi, nelle sei discipline dei Giochi – sci nordico, biathlon, sci alpino, arrampicata sportiva, short track e sci orienteering – conquistando ben 8 medaglie d’oro, 6 d’argento e 6 di bronzo, fornendo così una vera e propria “prova di forza”, a testimonianza dell’alto valore tecnico e della preparazione raggiunti.

Risultati di prim’ordine che hanno permesso alla rappresentativa italiana di piazzarsi al secondo posto nel medagliere finale, alle spalle della fortissima squadra russa. Un traguardo ancor più significativo se si pensa che i nostri atleti militari si confrontavano con rappresentative di 25 Nazioni, alcune delle quali dal forte blasone nelle discipline sportive invernali, come la Svizzera, la Germania e l’Austria. Il Sottocapo di Stato Maggiore della Difesa, che ha portato il saluto e il compiacimento del Capo di Stato Maggiore, Generale Claudio Graziano, impossibilitato a presenziare a causa di impegni istituzionali, ha sottolineato come “ogni disciplina sportiva, anche quelle individuali, abbia alla base il concetto di gioco di squadra, dove ogni contributo, da solo, non basta ma è essenziale per il successo finale”.

Di fatto – ha proseguito il Gen. Nordio – è lo stesso concetto che anima l’operato delle singole Forze Armate, che, pur nella loro specificità e peculiarità, sono capaci di fare sistema per raggiungere l’obiettivo comune”. Dopo i saluti finali, gli atleti potranno godere di un periodo di meritato riposo, ma non troppo lungo visto l’imminente avvio dei Campionati Sciistici delle Truppe Alpine dell’Esercito, in programma in Alta Pusteria, dal 13 al 19 marzo prossimo.



FotoGallery