Baseball, Italia sconfitta dagli Oakland Athletics: adesso è tempo di World Classic

Sipa USA

La Nazionale Italiana di baseball esce sconfitta dal confronto con gli Oakland Athletics, adesso testa al World Baseball Classic

Il partente per l’Italia che affronta gli Athletics è Junior Oberto, mentre il resto della difesa, rispetto alla gara contro i Cubs, vede Andrew Maggi in terza, con Alex Liddi battitore designato, e Morreale catcher partente. Ovviamente Mazzieri fa i suoi esperimenti, con un occhio al Messico che aspetta la sua squadra domani, quando il punteggio conterà davvero. Da metà gara in poi, sono diversi i giocatori, e tutti i lanciatori, concessi dagli Athletics alla Nazionale, per rispettare la programmazione prevista da entrambe le squadre in campo.

Anche gli A’s, infatti, affrontano l’impegno come un altro giorno della preparazione da poco iniziata, cercando di conoscere meglio i nuovi acquisti: il leadoff è Alejandro De Aza, esterno titolare dei Mets lo scorso anno, il DH è Stephen Vogt, il catcher Adam Rosales, arrivato da San Diego con 105 presenza nel 2016. Sul monte il solido Kendall Graveman, 10 vinte e 11 perse lo scorso anno in gialloverde. Un doppio di Descalso al primo non ha conseguenze, mentre, con 2 out nella seconda ripresa, Rosales infila un singolo a sinistra, Chapman ottiene la base per ball e Muncy, con un altro singolo al centro, fa segnare a Oakland il primo punto della partita.

Un bel doppio gioco del keystone gialloverde, dopo la base a Morreale, chiude il terzo attacco dell’Italia, che schiera sul monte Filippo Crepaldi per un veloce 3 su, 3 giù. Cambio per i californiani sul monte al quarto, con l’ingresso di Liam Hendricks (53 apparizioni nel 2016 con Oakland) e nuova sostituzione anche per Mazzieri, che schiera Nick Fanti, il quale ha un ingresso tutt’altro che facile: base a Healy, singolo di Maxwell poi, dopo il K di Rosales, Chapman picchia un doppio a destra da manuale e porta i suoi sul 3-0. Dopo la visita, ancora una base e un colpito, prima della terza eliminazione.

Nel quinto cominciano le sostituzioni in campo degli A’s, mentre sul monte sale Jesse Hahn e, con un singolo di Liddi e un errore di Chapman sulla battuta di Cecchini, l’Italia tocca per la prima volta la seconda base, ma arriva la battuta in doppio gioco di Morreale a deludere sul nascere le aspettative azzurre. Nella parte bassa della ripresa entra Vaglio per Descalso, mentre sul monte e dietro il piatto si esibiscono con la casacca della Nazionale giocatori concessi dagli Athletics per l’occasione. Il quarto del lineup, Ryon Healy, dà il benvenuto al compagno con gran fuoricampo a sinistra, per il 4-0. Hahn si produce in un sesto inning eccezionale, lasciando al piatto in sequenza Andreoli, Nimmo e Andreoli.

Entra Mario Chiarini per Andreoli e, con 2 fuori, Barreto picchia un triplo al centro, Brugman, entrato per De Aza, ottiene la base, Wilson,batte verso Maggi, che sbaglia la presa e consente a Barreto di segnare il quinto punto; Ravelo, con un singolo, manda a casa anche Brugman per il 6-0. Nel settimo attacco, con Vaglio primo out, Colabello ottine 4 ball ed è sostituito a correre da Sebastiano Poma, Segedin è strikeout, poi il doppio di Liddi manda Poma in terza, senza però che Cecchini riesca a produrre la battuta vincente per segnare. Al cambio, Segedin va a difendere la prima, con Poma che lo sostituisce all’esterno sinistro.

Montas va sul monte al posto di Hahn, il catcher Chavez batte un doppio per gli azzurri, ma Maggi, Nimmo e Chiarini, appena entrato, sono i 3 eliminati della ripresa. Un solo homer a destra di Chad Pinder, entrato al posto di Barreto, battezza il compagno Sturdevant, che lancia per l’Italia, con un lungo fuoricampo a destra e arrotonda sul 7-0, che è anche il finale di una partita nella quale rimangono da registrare i singoli di Vaglio e Poma al nono.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery