Scherma, Arianna Errigo svela: “adoro ballare ma resto in pedana. Ritiro dopo Tokyo 2020? Dico che…”

arianna errigo LaPresse/Daniele Badolato

Intervenuta ai microfoni di ‘Non è un paese per giovani’ su Radio Due, Arianna Errigo ha parlato del suo futuro e della possibilità di ritirarsi dopo Tokyo 2020

Adoro ballare ma in questo momento preferisco restare in pedana e duplicarmi nel fioretto e nella sciabola, anche se l’anno post olimpico è più tranquillo e ci si può rilassare un po’“.

Arianna Errigo ritaglioAi microfoni di ‘Non è un paese per giovani’, su Radio Due, Arianna Errigo motiva così la sua mancata partecipazione all’edizione 2017 di “Ballando con le stelle“. “A Rio è andata malissimo, ho sbagliato la gara più importante, arrivavo da favorita ed è stata una delusione – ha detto la 28enne brianzola, tornando sulla sua precoce eliminazione nella gara individuale di fioretto ai recenti Giochi brasiliani – ho errato la preparazione, volevo fosse la gara perfetta e l’ho forzata troppo, invece dovevo fare come per la altre gare. Avrei dovuto staccare un po’, fisicamente, tecnicamente e mentalmente mi sono fusa, sono scoppiata“. Tra le pochissime atlete a non avere tatuaggi, Errigo, ormai frascatana d’adozione, campionessa del mondo nel 2013 e nel 2014 e vincitrice della Coppa del Mondo di fioretto nel 2009, 2012, 2013 e 2014, vuole rifarsi nel 2018: “a Tokyo, anche per età, dovrei essere competitiva, ma lo ero anche a Rio… Non so se poi, dopo il Giappone, mi ritirerò. Non ho programmi ma certo, mi piacerebbe avere una famiglia“.

LaPresse/Marco Alpozzi

LaPresse/Marco Alpozzi

Fidanzata con il collega Luca Simoncelli, la campionessa lombarda si sta cimentando anche nella sciabola: “avevo intenzione di farlo anche prima di Rio, con i Carabinieri (il suo gruppo sportivo d’appartenenza, ndr) avevo fatto qualche campionato italiano mi sono divertita molto. La sciabola è molto aggressiva e assomiglia al mio carattere: sono sempre all’attacco, difficilmente aspetto l’errore dell’avversario – conclude Errigo – o faccio passare tanto tempo“. (ITALPRESS)

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28165 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery