Lunedi 27 Febbraio

Top&Flop – Promossi e bocciati in casa… Lazio

LaPresse/Action Press

In una stagione fatta di luci e ombre in casa biancoceleste, i migliori sono Immobile e Keita, deludono invece Djordjevic  e Morrison: ecco promossi e bocciati in casa Lazio

La stagione della Lazio è stata fino a questo momento al di sopra di ogni aspettativa. Dopo una difficile estate caratterizzata dal rifiuto di Marcelo Bielsa e dalla obbligata conferma di Simone Inzaghi, i biancocelesti sono saldamente in quarta posizione, coinvolti appieno nella lotta per il secondo posto. Immobile e Keita stanno trascinando una squadra che sta dimostrando di essere davvero solida. Bene anche il centrocampo con Milinkovic-Savic, Parolo, Biglia, Felipe Anderson e Lulic, abili ad assistere al meglio gli attaccanti. Ecco promossi e bocciati in casa Lazio

Promossi:

LaPresse/Garbuio

LaPresse/Garbuio

Ciro Immobile L’attaccante ex Torino sta mantenendo le attese di inizio stagione. La Lazio ha puntato su di lui per questa stagione e Immobile sta ricambiando la fiducia a suon di gol. Che sia pronto al riscatto definitivo dopo gli anni bui con Borussia Dortumund e Siviglia?

Keita Baldé Diao – L’attaccante cresciuto nella primavera della Lazio (dopo la parentesi iniziale al Barcellona) ha dimostrato le sue qualità offensive. È una certezza per Simone Inzaghi, che sta puntando molto su di lui. Il senegalese ha un carattere particolare, ma in campo si dimostra sempre pronto e in fase realizzativa non perdona mai.

Bocciati

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Wallace Fortuna Dos Santos – Non proprio un avvio di stagione da ricordare per il brasiliano, auotre del grave l’errore nel derby che ha causato il vantaggio di Strootman. Unica nota positiva il gol realizzato contro il Genoa, un po’ poco per non essere inserito nei flop di questa stagione.

Wesley Hoedt – Il giovane difensore olandese non ha dimostrato quello che di buono fatto all’AZ Alkmaar. Lento, distratto e spesso fuori fase, deve migliorare molto per ritagliarsi il suo spazio nella formazione biancoceleste.